Vai al contenuto

Antonino Cannavacciuolo, quanto costa il menù di San Valentino nel suo ristorante

Antonino Cannavacciuolo, quanto costa il menù di San Valentino nel suo ristorante

Antonino Cannavacciuolo, quanto costa il menù di San Valentino nel suo ristorante – San Valentino è la festa di tutti gli innamorati: festeggiarlo con una cena romantica nel ristorante di uno chef stellato come Antonino Cannavacciuolo è senz’altro un regalo che molte coppie vorrebbero farsi il 14 febbraio. Ma quanto costa mangiare nel locale del cuoco di Vico Equense, che durante la sua carriera si è aggiudicato 7 stelle Michelin? (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: “Grande Fratello”, scatta il bacio tra Greta e Sergio: ma un dettaglio fa discutere

Leggi anche: “Grande Fratello”, Greta svela un retroscena su Mirko dopo il loro incontro

Antonino Cannavacciuolo

Antonino Cannavacciuolo, quanto costa il menù di San Valentino nel suo ristorante

Antonino Cannavacciuolo, protagonista in queste settimane come giudice a «Masterchef», come saprete, ha un bellissimo ristorante sul Lago d’Orta, il Villa Crespi, Tre Stelle Michelin di Eccellenza. Quale miglior location per festeggiare il giorno di San Valentino? «Fanpage» ha curiosato nel menù dello chef partenopeo: si parte con tre antipasti, il primo è ostrica, caviale, granita al rapanello, latticello; a seguire scampi crudi alla “pizzaiola”, acqua di polpo. Poi il frutto della passione, aglio nero, sedano rapa, scorzonera. Previsto anche uno spaghetto allo zafferano, ricci di mare, quinoa croccante. Pesce come secondo: un branzino brulé, lattuga all’insalata. In conclusione un pre-dessert e un dolce specifico di San Valentino. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Sanremo 2024, chi ha vinto e chi ha perso per televoto e giurie: ecco tutti i numeri

Leggi anche: Sanremo 2024, esplode la bufera su Annalisa: l’accusa è gravissima

cannavacciuolo menu san valentino 849x1024

Ristorante di Antonino Cannavacciuolo: quanto costa il menù nel giorno di San Valentino

Un’offerta quella di Cannavacciulo che combina la tradizione partenopea con quella piemontese. Tale percorso culinario è pensato senz’altro per una clientela esclusiva, soprattutto considerato il prezzo. Si parla, infatti, di 300 euro a persona bevande escluse. Chi vuole può prenotare attraverso un’apposita sezione del sito internet. Il ristorante di Cannavacciuolo si trova a Orta San Giulio. Il borgo è considerato uno dei suggestivi d’Italia e fa parte del Touring Club Italiano. (continua a leggere dopo le foto)

Cannavacciuolo 2 818x1024

“Mi spiace che qualcuno prenda sottogamba quello che faccio”

In una recente intervista Antonino Cannavacciuolo, al timone anche del programma cult “Cucine da incubo”, ha detto a proposito del suo lavoro: «Mi spiace che qualcuno prenda sottogamba quello che faccio. Abbiamo bisogno di professionisti, non di persone che si improvvisano. Negli ultimi anni molti ristoranti non sono andati bene, e a influire su questo sono spesso anche le recensioni, che fanno una gran paura. Quelle recensioni ai ristoratori fanno male perché preoccupa le loro famiglie: il mio obiettivo è mettere in ordine tutto e provare a dare una mano per aiutare a ripartire».