x

x

Vai al contenuto

Juventus-Real Madrid 3-1: altro successo bianconero

Juventus-Real Madrid 3-1: altro successo bianconero

Secondo convincente vittoria per la Juventus che, dopo il successo ai rigori contro il Milan, supera agilmente anche il Real Madrid nell’ultima gara della tournée estiva bianconera. Ottimo inizio degli uomini di Massimiliano Allegri che trovano il vantaggio dopo appena 50 secondi con Moise Kean, bravissimo a ribadire in rete dopo il palo colpito in precedenza da McKennie dopo un’ottima azione corale.

Leggi anche: Juventus e Chelsea lavorano allo scambio Vlahovic-Lukaku: i dettagli

Leggi anche: Lukaku al tifoso: “Non credo che andrò alla Juventus”

Al 20′ è ancora l’americano il protagonista dell’azione, questa volta è il connazionale Weah a ricevere la palla utile per il 2-0 sancendo la sua prima gioia in bianconero. Al minuto 38′ è Vinicius, imbeccato al millimetro da Kroos, a realizzare il gol che riaccende le speranze blancos sul finire di primo tempo. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Esultanza Juventus contro il Real Madrid
Vlahovic esulta insieme ai compagni dopo il gol del 3-1 realizzato contro il Real Madrid

Nella ripresa è sempre il Real Madrid a mostrarsi più attivo nella metà campo bianconera con la traversa di Valverde da distanza siderale. Roulette di cambi per Allegri che nel secondo tempo schiera in campo Nicolussi Caviglia, Rugani, Soulé, Huijsen, Barrenechea, ma sorpattutto Vlahovic. Proprio l’attaccante serbo sigilla al minuto 93′ la vittoria bianconera con un potente piattone all’altezza del secondo palo. Polemica l’esultanza dell’ex Fiorentina che tende bene la maglia bianconera indossata come a voler dire “Io resto qui”.