x

x

Vai al contenuto

Lui muore in luna di miele, due mesi dopo la tragedia

Lui muore in luna di miele, due mesi dopo la tragedia

Due novelli sposi si trovavano in luna di miele in una villetta a Cala Mesquida, nel nord-est di Maiorca. Il 6 maggio 2023, l’uomo è stato trovato morto a causa di una presunta fuga di gas, causata da un frigorifero rotto. Una dolorosa perdita alla quale si è susseguita una tragedia, due mesi dopo. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Musica italiana in lutto, addio al famoso rapper

Leggi anche: Incidente a Casal Palocco, spunta il macabro video sul piccolo Manuel

La morte di Jamie Carsi

La coppia avrebbe dovuto partecipare ad una gita in barca lo scorso 6 maggio, ma non si è presentata. È scattato dunque l’allarme. I due sono stati trovati stesi e privi di sensi in una proprietà che avevano preso in affitto sull’isola spagnola di Maiorca. Jamie Carsi era morto. Accanto a lui c’era la moglie, Mary Somerville, priva di sensi e in gravi condizioni, trasferita immediatamente all’ospedale di Manacor. La tragedia è accaduta a due settimane dalle nozze. Come se non bastasse, poi è accaduto il peggio. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Incidente Ciro Immobile, finisce male per il campione

Leggi anche: Lutto per il famoso cantante, suo fratello è morto in un tragico incidente stradale

La tragedia dopo la morte del marito

Dopo due mesi di agonia, lo scorso 2 luglio è morta anche Mary, all’età di 39 anni. Nonostante le cure, la donna non ce l’ha fatta ed è deceduta il 2 luglio scorso al St Columba’s Hospice Care di Edimburgo. Un portavoce della Guardia Civil di Maiorca aveva spiegato che “tutto fa pensare che ciò sia dovuto al malfunzionamento di un frigorifero a gas, che ha provocato una fuoriuscita di monossido di carbonio”, riporta il dailymail. (Continua dopo le foto)

Chi erano Mary Somerville e Jamie Carsi

Ex impiegata di banca dei Lloyds, Mary lavorava come insegnante di Yoga e respirazione alla Art of Living Foundation di Edimburgo. Iain Stewart, direttore esecutivo della Edinburgh Interfaith Association, ha speso alcune parole per la dolorosa scomparsa. “Molte persone conoscevano Mary attraverso il suo ruolo di insegnante nell’arte di vivere. Ricorderò Mary per la sua personalità calorosa e contagiosa e per il suo sorriso che illuminerebbe ogni stanza”, ha fatto sapere. Jamie invece lavorava per una compagnia di gestione degli investimenti scozzese.