x

x

Vai al contenuto

Sport in lutto, il campione muore in un incidente stradale

Sport in lutto, il campione muore in un incidente stradale

Muore in un incidente stradale il campione di motocross, aveva solo 26 anni. È successo nella giornata di ieri a Rho, Milano. Il giovane era alla guida del suo scooter quando si è schiantato contro un auto guidata da una signora di 67 anni, rimasta illesa. Tutto il mondo dello sport piange la perdita di questo giovane ragazzo e padre di un bimbo piccolo.

Leggi anche: Autobus pieno di studenti finisce fuori strada: carabinieri e vigili del fuoco sul posto

Leggi anche: Elisa Claps, che fine ha fatto oggi il suo assassino

Il campione muore in un incidente stradale

Michael Magri, di soli 26 anni, è morto ieri pomeriggio a Rho, alle porte di Milano, in via Tommaso Grassi. Il giovane era molto conosciuto nell’ambito del motocross con il suo numero 974. Michael guidava il suo scooter T-Max quando si è scontrato con una Skoda Fabia a bordo della quale si trovava una donna di 67 anni, rimasta illesa. Lo schianto è stato molto violento: Michael ha fatto un volo di alcuni metri sull’asfalto, mentre il suo scooter si è spaccato a metà nell’impatto.

Immediatamente sono intervenuti il personale sanitario con due ambulanze e l’elisoccorso, e hanno trasportato il motociclista in codice rosso all’ospedale Sacco. Purtroppo il ragazzo era in arresto cardiocircolatorio e non c’è stato nulla da fare. Michael lascia il figlio piccolo. La donna è stata sottoposta all’alcool test, risultando negativa. Visibilmente sotto shock è stata accompagnata in ospedale. (continua dopo la foto)

Leggi anche: “Addio leggenda”: grave lutto nel cinema, è morto l’amato attore

Le dinamiche dell’incidente

Sono ancora in corso le indagini per capire cosa sia accaduto ieri pomeriggio. Secondo una prima ricostruzione la signora con la Skoda, arrivava da via Grossi per svoltare in via Sartirana, mentre Michael, a bordo del suo scooterone, arrivava dalla parte opposta: via De Gasperi in direzione Terrazzano. Sul corpo del motociclista è stata disposta l’autopsia. Sui social tantissimi i messaggi d’addio per Michael da chi lo conosceva e gli voleva bene. “E il Michael è volato in cielo, buon viaggio”, la dedica sulla pagina social creata apposta per lui.