Vai al contenuto

Sinner, le prime parole dopo la vittoria su Djokovic

Sinner, le prime parole dopo la vittoria su Djokovic

Tennis. Sinner ha battuto il campione dai record assoluti Novak Đoković agli Australian Open. Il tennista italiano ha rilasciato le sue prime dichiarazioni dopo la vittoria. Scopriamo insieme tutti i dettagli. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Australian Open, Vavassori-Bolelli in finale nel doppio

Leggi anche: Australian Open: Sinner vola in semifinale

Sinner

Sinner, la vittoria agli Australian Open

Sinner ha battuto il tennista serbo Novak Djokovic , detentore di record assoluti, durante la semifinale degli Australian Open. La notizia che tutti gli italiani stavano aspettando è finalmente arrivata: il tennista italiano volerà alle finali. È la prima volta che accade ed è la nascita di un nuovo campione internazionale nel panorama del tennis e dello sport mondiale. Jannik Sinner ha voluto rilasciare le sue prime dichiarazioni all’alba di questa incredibile vittoria. (Continua a leggere dopo la foto)

Sinner

Sinner, le prime dichiarazioni all’alba della vittoria su Djokovic

Sinner vola in finale. Il tennista italiano è riuscito a vincere contro il campione serbo Novak Djokovic, portandosi a casa la partita di semifinale del Australian Open. È la prima volta che accade, e gli italiani hanno atteso questo risultato con immensa emozione. All’alba di questa incredibile vittoria, il tennista italiano ha voluto rilasciare le sue prime dichiarazioni. “È la mia prima finale, scenderò in campo con il sorriso, ora sono più tranquillo e darò il massimo. Sono felice di giocare qui, l’atmosfera è bellissima, felice di aver condiviso questo momento. È bello avere tanti italiani ancora in corsa. Apprezzo questo calore, non solo quello che arriva da casa, ma quello che si sente qui”. (Continua a leggere dopo la foto)

Sinner

Sinner, le parole del campione: ora si vola in finale

Sinner ha lottato fino all’ultimo secondo per riuscire a battere Novak Djokovic. Il tennista serbo è conosciuto nel mondo internazionale del tennis per essere detentore di record assoluti. Questa volta, però, è stato il tennista italiano ad aggiudicarsi la vittoria durante la semifinale degli Australian One. E adesso è arrivato il momento di pensare alla finale. “Aspettavo questa partita, per imparare ancora qualcosa. Abbiamo un tennis simile, ho avuto l’impressione che nei primi due set non fosse a suo agio, io ho tenuto duro e adesso capisco perché chiamano Australian Open l’happy Slam. A 17 anni avevo avuto l’opportunità di allenarmi con Novak a Montecarlo, mi consigliò di essere il più imprevedibile possibile. Ci ho provato anche oggi. Sono arrivato alla mia prima finale Major, cosa posso dire? Sono contento, la fiducia non mi manca, aspetto di vedere tra Medvedev e Zverev chi sarà l’avversario”.