x

x

Vai al contenuto

Verso Milan-Udinese: Pioli recupera (ma non rischia) Loftus-Cheek, chance per Jovic

Verso Milan-Udinese: Pioli recupera (ma non rischia) Loftus-Cheek, chance per Jovic

Milan-Udinese sarà uno degli anticipi dell’undicesima giornata di Serie A. Il Milan è in piena emergenza infortuni e deve tenere conto degli impegni europei: Pioli recupera Loftus-Cheek, ma l’inglese partirà dalla panchina. Preservato anche Pulisic, davanti chance per Jovic. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Neymar si è operato: ecco quando tornerà

Leggi anche: Cristiano Ronaldo nei guai col fisco per via dei “Capelli”

Pioli sotto le luci di San Siro
Stefano Pioli riflette su come cambiare il Milan in campo (Photo by Nicolò Campo/LightRocket via Getty Images)

Milan-Udinese sarà uno dei primi incontri della undicesima giornata di campionato. Questa partita riveste un’importanza significativa per la squadra di Stefano Pioli, che necessita urgentemente di riprendersi dopo una serie deludente di partite contro Juventus, PSG e Napoli. Il tecnico rossonero dovrà schierare la formazione più forte possibile, nonostante gli infortuni e tenendo anche conto dell’imminente sfida contro il PSG a San Siro la settimana successiva.

La probabile formazione del Milan

In porta, vedremo Maignan. In difesa, dato l’emergenza, verrà schierata la coppia Thiaw-Tomori, mentre sulle fasce giocheranno i consueti Theo Hernandez e Calabria. A centrocampo, Adli agirà come regista, mentre è probabile che Krunic giochi contro il PSG.

Nel centrocampo, Musah e Reijnders supporteranno Adli. Loftus-Cheek è disponibile, ma dovrebbe iniziare dalla panchina. In attacco, Giroud e Jovic si contenderanno un posto da titolare, ma sembra che il francese abbia un vantaggio. A sinistra, Leao giocherà, mentre a destra non verrà rischiato Pulisic. Pioli schiererà uno tra Romero, Okafor e Musah al suo posto, con l’argentino ex Lazio come favorito.

MILAN (4-3-3): Maignan; Calabria, Tomori, Thiaw, Theo Hernandez; Musah, Adli, Reijnders; Romero, Giroud, Leao.

Ma Pioli potrebbe a sorpresa mescolare le carte, facendo di necessità virtù, e proporre un altro modulo: 4-4-2 (o 4-2-4). In questo caso la mediana sarebbe composta da Krunic e Reijnders. Mentre davanti Jovic affiancherebbe Giroud. I due sarebbero supportati a sinistra da Leao e a destra da Musah.

Argomenti