Vai al contenuto

Nervosismo e tre espulsi: Roma e Fiorentina pareggiano

Nervosismo e tre espulsi: Roma e Fiorentina pareggiano

Solo 1-1 tra Roma e Fiorentina in una gara molto nervosa. In rete Lukaku e Martinez Quarta. Il belga riceve un rosso nel finale per un’entrataccia su Kouamé.

Pareggio che scontenta tutti

Il pareggio scontenta tutti e le ambizioni europee delle due squadre subiscono un rallentamento in questa giornata di Serie A. La Roma spreca la possibilità di recuperare punti sul Milan sconfitto a Bergamo e si fa raggiungere dal Bologna (oggi vincente contro la Salernitana). La Fiorentina non riesce ad accorciare la classifica nonostante la superiorità numerica per alcuni tratti della gara. Italiano si mantiene ad un punto dalla coppia formata da Thiago Motta e Mourinho e continua però a guardare con ottimismo alla volata Champions League. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Test ok per Leao: ci sarà in Champions contro il Newcastle

Leggi anche: Inter, Inzaghi: “Risposta da grande squadra. Ci godiamo il momento”

La Fiorentina festeggia il gol
Martinez Quarta accompagnato dai compagni di squadra durante i festeggiamenti della Fiorentina (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Roma subito in vantaggio

Romelu Lukaku apre le marcature dopo pochi minuti sul solito assist di Dybala. Per il belga già undici reti in stagione con la Roma. Mourinho (in contatto diretto con Rui Patricio attraverso i pizzini) gioca di ripartenza, forte del vantaggio iniziale. La Viola prova a fare gioco, ma il possesso è sterile e inefficace nella gabbia tattica giallorossa. Nella prima frazione si divorano un gol prima Dybala e poi Nzola da facile posizione. L’argentino tra l’altro è costretto a lasciare il campo per l’ennesimo infortunio degli ultimi mesi.

Lukaku espulso

Nella ripresa Duncan salva praticamente sulla linea di porta evitando il raddoppio romanista. La risposta arriva da Bonaventura, sfortunato nel colpire la traversa a portiere battuto. L’espulsione di Zalewski però cambia l’inerzia della sfida e Italiano lancia l’assalto e viene premiato da Martinez Quarta che trova il pareggio con un colpo di testa. Nel finale gli affondi viola mettono alle corde la Roma e il nervosismo aumenta. Rosso a Lukaku per un fallaccio su Kouamé che quasi scatena una rissa in campo. L’arbitro caccia anche Milenkovic dalla panchina e il match si chiude 1-1 tra le polemiche. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Roma - Rete di Lukaku
Paulo Dybala festeggia con il compagno Romelu Lukaku dopo il gol (Foto di Paolo Bruno/Getty Images)

Silenzio stampa Roma

José Mourinho continua il silenzio stampa e non si presenta davanti ai microfoni dei giornalisti. Nessun tesserato della Roma ha rilasciato interviste, segnale forse di protesta per le decisioni arbitrali. Sul banco degli imputati c’è l’arbitraggio di Rapuano e la doppia espulsione di Zalewski e Lukaku.
Italiano invece a DAZN ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “La doppia superiorità è stata per pochi minuti ma potevamo fare male. Però c’è stato un secondo tempo straordinario, avevamo approcciato male ma poi abbiamo ripreso la gara. Peccato, potevamo sfruttare una Roma che pensava esclusivamente a difendere. Potevamo essere più lucidi in zona gol, ma ho fatto i complimenti ai ragazzi per la reazione“. 

Leggi anche: MLS Cup, Chiellini perde in finale: “Forse è stata l’ultima partita”

Argomenti