Vai al contenuto

Il Manchester City vince Mondiale per club: goleada alla Fluminense

Il Manchester City vince Mondiale per club: goleada alla Fluminense

Tutto facile per il Manchester City che alza il Mondiale per club per la prima volta nella propria storia. Fluminense irriconoscibile nella finale della competizione.

La prima volta del City

Dopo la prima Champions League della storia vinta in finale contro l’Inter, il Manchester City ha regalato un’altra gioia ai propri tifosi. Gli inglesi infatti hanno portato a casa il Mondiale per club battendo in finale la Fluminense per 4 a 0. Il torneo, che si è tenuto in Arabia Saudita, è giunto all’ultima edizione: nella prossima annata non verrà disputato, mentre nel 2025 la formula verrà allargata a 32 squadre. Per Guardiola è il terzo titolo internazionale con i Citizens dopo un lungo progetto tecnico. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Gudmundsson trascina il Genoa: cade il Sassuolo 1-2

Leggi anche: Incidente Lavezzi: la ricostruzione dell’avvocato

Walker corre verso Rodri
Esultanza dei giocatori del Manchester City (Photo by Robbie Jay Barratt – AMA/Getty Images)

Subito in vantaggio

Al City bastano 40 secondi per portarsi in vantaggio. L’errore è di Marcelo che spiana la strada ad Aké. Il terzino prova la conclusione, ma Fabio devia sul palo. Sulla respinta il più veloce di tutti e Álvarez che segna di petto in stile Inzaghi. Eppure la Fluminense avrebbe l’opportunità di rimettere subito le cose a posto, ma il VAR toglie un calcio di rigore e la gara prosegue sui binari del City. Al 27’ Foden trova una deviazione di Nino che inganna il portiere brasiliano. Il palleggio della Flu non porta frutti e la sorte sembra aver baciato la squadra di Guardiola che nella ripresa dilaga meritatamente. L’eroe di Libertadores Kennedy è fra i più attivi nella ripresa, ma è sempre Foden a sfiorare il tris. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Il Manchester City va a salutare i tifosi
Haaland e Rodri accompagnano la squadra sotto la curva (Photo by Robbie Jay Barratt – AMA/Getty Images)

La goleada del Manchester City

Il minuto 72 è quello che segna la fine della gara. Alvarez, tra i migliori in campo oggi, serve un pallone al bacio per l’inserimento del solito Foden. L’inglese in scivolata batte Fabio e chiude virtualmente la gara. Nel finale c’è spazio anche per il secondo gol di Julian, che in curriculum mette doppietta e assist in una finale di Mondiale per clu. Un ottimo bottino per quello che sulla carta dovrebbe essere la riserva di Haaland. Infortunio per Rodri nel finale, unica nota amara per Guardiola, anche perché gli inglesi il 27 dicembre saranno ancora in campo e dovranno conquistare i tre punti per sperare nella rincorsa scudetto.

Guardiola si gode il momento d’oro

Pep Guardiola ha vinto il terzo Mondiale per club dopo quelli con Barcellona e Bayern Monaco. Terzo trofeo internazionale con il Manchester City, ai quali vanno sommate 5 Premier League, 4 Coppe di Lega, 2 FA Cup e 2 Community Shield. Complessivamente con gli inglesi il tecnico ha vinto 16 coppe, superando ormai anche i fasti del periodo al Barcellona. “Avevo la sensazione che tutti i titoli che si possono vincere, ce l’abbiamo fatta. È incredibile quello che abbiamo fatto. Proviamo a comprare un nuovo libro e iniziamo a scrivere bellissime storie. I giocatori là fuori sono ancora affamati e motivati, sono davvero contento per tante persone nel club da tanti anni. Non avrei mai potuto pensare che quando siamo arrivati ​​a Manchester avremmo potuto fare questo e finire con la Coppa del Mondo” ha detto Guardiola sollevando la coppa.

Leggi anche: Riscossa Lazio: Guendozi e Zaccagni decisivi contro l’Empoli

Argomenti