Vai al contenuto

Mbappé Psg, continua lo scontro: vuole restare fino al 2024

Mbappé Psg, continua lo scontro: vuole restare fino al 2024

Prosegue lo scontro tra il presidente Al-Khelaifi e Kylian Mbappé: il fuoriclasse francese vuole restare al Paris Saint Germain fino alla scadenza del contratto nel 2024, mentre il club vuole la cessione subito. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Inter, doppio colpo: arrivano Samardzic e Audero

Leggi anche: Monza-Milan (6-7 dcr): ai rossoneri il “Berlusconi”

Mbappé palla al piede contro la Grecia
Mbappé nelle gara di qualificazione a Euro 2024 contro la Grecia (Photo by Christian Liewig – Corbis/Getty Images)

Continua lo scontro tra il Paris Saint Germain e Kylian Mbappé. Come riportato da Le Parisien, il fuoriclasse francese avrebbe incontrato nelle scorse ore il presidente Nasser Al-Khelaifi, comunicandogli la ferma volontà di rimanere a Parigi fino alla scadenza del contratto (30 giugno 2024).

Si tratterebbe di un danno economico molto grande per il Psg, che sarebbe costretto a salutare a zero il suo pezzo più pregiato. Secondo diversi rumors, avrebbe già un accordo con il Real Madrid per la stagione 2024/25.

Mbappé Psg: la ricostruzione

Lo scorso 31 luglio è scaduta legalmente l’opzione per Mbappé di rinnovare il contratto fino al 2025 con il Psg. Non essendo stata esercitata l’opzione, è scoppiato un vero e proprio caso mediatico: il club parigino vuole a tutti i costi vendere il giocatore in questa finestra di mercato.

Perderlo a zero sarebbe un vero “disastro” e per questo motivo la società ha subito utilizzato una linea piuttosto dura, non convocandolo per la tournée precampionato in Giappone. Mbappé – infine – ha rifiutato una ricchissima offerta dall’Arabia Saudita: l’Al-Hilal gli ha proposto un biennale da 400 milioni di euro complessivi, ma l’ex Monaco ha rifiutato.