Vai al contenuto

Meteo, cosa succederà a Natale: le previsioni di Mario Giuliacci

Meteo, cosa succederà a Natale: le previsioni di Mario Giuliacci

Questa settimana che culminerà con il ponte dell’8 dicembre, Festa dell’Immacolata, è caratterizzata sin da lunedì 4 dicembre dall’arrivo sull’Italia di due perturbazioni atlantiche. Pioggia, neve e un abbassamento generalizzato delle temperature hanno già invaso la nostra Penisola. In alcune zone, la neve potrebbe arrivare anche in pianura. Cosa succederà da qui a Natale? Potremmo sperare in nevicate anche nelle zone pianeggianti? A questo quesito ha risposto Mario Giuliacci. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Giulia Cecchettin, le considerazioni di Giorgia Meloni all’indomani del funerale

Leggi anche: Musica italiana in lutto, è deceduto a casa sua dopo una lunga malattia

neve natale giuliacci 683x1024

Meteo, neve a Natale 2023? Le previsioni di Mario Giuliacci

In tanti si chiedono se il giorno di Natale potrebbe nevicare. Sebbene manchino ancora parecchi giorni al 25 dicembre, Mario Giuliacci ha risposto al quesito sul suo sito ufficiale. La nevicata il giorno di Natale era più probabile anni fa sia nella Pianura Padana che sulle imponenti catene montuose, sia alpine che appenniniche. Con il cambiamento climatico e le sempre meno frequenti nevicate a bassa quota sembra difficile che il Natale 2023 sia un bianco Natale. Tuttavia, viste le basse temperature raggiunte in questi giorni ci si chiede cosa succederà il 25 dicembre. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Filippo Turetta, perché i genitori non sono andati al funerale di Giulia

Leggi anche: Una morte orribile: spende 300€ per il bungee jumping, poi il dramma

neve.natale 683x1024
neve 683x1024

L’illusione di un bianco Natale

“Contrariamente a quanto si possa pensare, la statistica ci dice che le feste natalizie non sono particolarmente nevose. Anzi, anche nel passato remoto era difficile avere un’ottima imbiancata al piano nel periodo attorno al 25 dicembre. L’ultimo episodio ragguardevole è stato nel 2000, mentre un evento memorabile risale addirittura al 1963”, ha sottolineato il colonnello sul suo sito ufficiale. Secondo Giuliacci è quasi impossibile che nevicherà il giorno di Natale. Oltretutto, nel caso di neve, la previsione può essere non del tutto affidabile anche il giorno prima, quindi è sicuramente impossibile predirlo a 20 giorni di distanza.