Vai al contenuto

Mangia un piatto avanzato dal giorno prima e finisce in tragedia: 19enne perde gambe e braccia

Mangia un piatto avanzato dal giorno prima e finisce in tragedia: 19enne perde gambe e braccia

Un tragico incidente legato al consumo di cibo avanzato ha colpito un giovane di 19 anni negli Stati Uniti, portandolo sull’orlo della vita. Quel che sembrava un pasto innocuo si è trasformato in una drammatica lotta per la sopravvivenza, culminando con l’amputazione di braccia, gambe e dita. Ecco cosa è successo.

Leggi anche: Covid nuova variante, ecco i sintomi che ti avvertono una settimana prima: a cosa fare attenzione

Leggi anche: TikTok, la moglie muore e dopo 5 anni arriva il gesto insolito del marito

ospedale 1024x576

Cosa è successo al giovane di 19 anni

Tutto è iniziato quando il giovane ha deciso di consumare un piatto di noodles al pollo avanzato nel frigorifero, preparato dal suo coinquilino. Il pasto, rimasto per una notte nel frigorifero, sembrava un’opzione comoda e appetitosa per uno studente. Tuttavia, meno di 24 ore dopo aver mangiato gli avanzi, il giovane ha cominciato a sentirsi male. La febbre è schizzata alle stelle, accompagnata da una frequenza cardiaca accelerata a 166 battiti al minuto. Nonostante la sua giovane età, il suo corpo reagiva in modo allarmante all’avvelenamento. Una volta ricoverato in ospedale, la situazione è peggiorata. Il giovane ha cominciato a vomitare e i medici hanno notato un colore giallo-verdastro che non aveva alcuna somiglianza con il cibo ingerito. Questo strano sviluppo ha messo in guardia il personale medico, che ha deciso di trasferirlo d’urgenza in un altro ospedale via elicottero per ulteriori cure. Cinque ore dopo il secondo ricovero, il giovane ha sviluppato una colorazione violacea della pelle, indicando una grave insufficienza circolatoria. Era chiaro che stava affrontando un’infezione batterica estremamente aggressiva che aveva danneggiato gravemente i suoi reni e messo a repentaglio la sua vita.

Leggi anche: Tragedia di Torino, ecco chi è il pilota delle Frecce Tricolori che si è schiantato

Leggi anche: Tragedia di Torino, spunta un’ipotesi dietro lo schianto dell’aereo: cos’è successo

ambulanza generica pic 1200x1200 1 2 768x1024

La terribile diagnosi: “sepsis

Gli esami hanno confermato la presenza di Neisseria meningitidis, un batterio noto per causare una forma di sepsi estremamente pericolosa. La sepsi è una risposta eccessiva del corpo a un’infezione e può portare a un rapido deterioramento dell’organismo, mettendo a repentaglio la vita del paziente. Si è scoperto che il giovane non aveva completato il ciclo di vaccinazioni, saltando uno dei richiami necessari. Questo ha reso il suo sistema immunitario vulnerabile all’infezione. La causa più probabile dell’infezione è stata la saliva del suo coinquilino, che era asintomatico ma portatore del batterio a causa della sua immunità vaccinale.