Vai al contenuto

La Svezia convoca il figlio di Ibra. Zlatan: “Cattivo come me”

La Svezia convoca il figlio di Ibra. Zlatan: “Cattivo come me”

La Svezia Under 15 ha convocato Vincent Ibrahimovic, secondogenito di Zlatan. Aumentate le misure di sicurezza per l’occasione e intanto l’ex attaccante rossonero avverte: “In campo è tosto e cattivo come me”.

Leggi anche: Vlahovic: “Via dalla Juve? Sto già discutendo il rinnovo”

Leggi anche: Nadal: “Penso di essere pronto dopo questo lungo anno”

Una folla animata di persone ha presenziato al ritiro della nazionale svedese Under 15. Il motivo? La presenza – tra i convocati – di Vincent Ibrahimovic, figlio secondogenito di Zlatan. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

GettyImages 1496142026 1 1024x697
MILAN, ITALY – JUNE 04: Zlatan Ibrahimovic of AC Milan acknowledges fans after the Serie A match between AC Milan and Hellas Verona at Stadio Giuseppe Meazza on June 04, 2023 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Attorno al centro sportivo di Boson, vicino a Stoccolma, si è creata una calca che ha costretto i vertici federali a stabilire misure di sicurezza. Su Vincent si è espresso Ct Axel Kjäll: “Mi sembra un giocatore interessante. È molto bravo nei passaggi, sa orientarsi bene in campo, capisce il gioco ed è bravo davanti alla porta“.

L’investitura di Zlatan

Nonostante il suo ruolo di centrocampista differisca da quello di Zlatan, quest’ultimo ha manifestato più volte l’identificazione con Vincent per quanto riguarda l’atteggiamento in campo. Ha dichiarato: “È tosto e cattivo come me“. Tuttavia, la Federazione mira a preservare Vincent, pertanto ai media non è stato permesso registrare immagini o intervistare il giocatore durante il raduno. Petra Thoren, responsabile stampa, ha spiegato: “È una decisione frutto di una valutazione collettiva. Vincent deve integrarsi in modo naturale in questo ambiente“.

Argomenti