Vai al contenuto

Kledi Kadiu, l’annuncio strappalacrime sul figlio a “Verissimo”: come sta il bambino

Kledi Kadiu, l’annuncio strappalacrime sul figlio a “Verissimo”: come sta il bambino

Nella puntata di Verissimo andata in onda ieri 4 febbraio, spazio a Kledi Kadiu e alla sua triste storia. Il ballerino è tornato a parlare della malattia di suo figlio e di come lui e la sua famiglia affrontino ogni giorno questa sfida. Nel salotto di Silvia Toffanin, Kledi ha raccontato i progressi della malattia di suo figlio Gabriel.

Leggi anche: Martina Colombari operata d’urgenza: cosa le è successo

Leggi anche: Sofia Goggia, terribile incidente in allenamento: le sue condizioni

kledi kadiu

La malattia che ha colpito il figlio di Kledi Kadiu

Poco dopo la nascita del figlio, Kledi e la moglie Charlotte Lazzari avevano parlato di cosa fosse successo al bambino a pochi giorni dalla nascita. A meno di due settimane dal parto al piccolo fu diagnosticata la meningoencefalite. (malattia che colpisce il sistema nervoso) “A 13 giorni dal parto, Gabriel ha manifestato febbre e forti convulsioni, espressione di una diagnosi piuttosto complessa: meningoencefalite – avevano raccontato su Instagram – L’inizio di un calvario che ci ha davvero messi a dura prova. Gabriel è sopravvissuto e dopo aver riaperto gli occhi, passo dopo passo e con l’audacia di un eroe ha messo in campo tutta la sua forza per riappropriarsi di ciò che questo brutto imprevisto gli ha tolto.” (continua dopo la foto)

Leggi anche: Calcio italiano in lutto, addio alla storica bandiera della Roma

Oggi il piccolo Gabriel ha due anni e nel salotto di Silvia Toffanin, Kledi racconta di come “questa esperienza mi sta insegnando che bisogna prendere la vita per come viene e bisogna sempre rimboccarsi le mani e andare avanti, mai guardarsi indietro. Io penso che la determinazione nostra e di Gabriel ci fa andare avanti e ci fa stare bene.” Il ballerino conclude poi con un tenero elogio alla moglie Charlotte: “La parola mamma sai bene cosa nasconde, lei è il pilastro della casa e anche dei bambini, io certo sono il papà ma è lei quella che dirige tutto