x

x

Vai al contenuto

Italia in lutto, addio a uno dei più grandi di sempre

Italia in lutto, addio a uno dei più grandi di sempre

Varie. Italia in lutto. È con grande tristezza che l’Italia piange la scomparsa di una delle figure più eminenti dell’imprenditoria nazionale. La notizia ha colpito profondamente il paese, lasciando tutti increduli. Scopriamo insieme di chi si tratta e che cosa è successo. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Tragedia a Pasquetta, scontro fatale tra due auto: Devis muore a 28 anni

Leggi anche: Toscana, terremoto nella notte: torna la paura

italia in lutto

Italia in lutto: addio al signor Smeg

Italia in lutto. Roberto Bertazzoni, l’imprenditore che ha portato la Smeg dal suo inizio come Smalterie Metallurgiche Emiliane Guastalla, fondata da suo padre Vittorio nel lontano 1948, a diventare una rinomata multinazionale nel settore degli elettrodomestici, è deceduto all’età di 81 anni a Parma. I funerali si terranno oggi, 2 aprile 2024, nel Duomo di Guastalla (Reggio Emilia), la città natale di Bertazzoni, nato il 10 dicembre 1942. Bertazzoni lascia la moglie Maria Rita Gandolfi e il figlio Vittorio, che ora guida la Smeg, un’azienda che conta circa 2.600 dipendenti e supera i 900 milioni di fatturato. (Continua a leggere dopo la foto)

Roberto Bertazzoni, vita e carriera

Roberto Bertazzoni, insignito del titolo di Cavaliere del Lavoro da Oscar Luigi Scalfaro nel 1993, si unì all’azienda di famiglia all’inizio degli anni ’70 dopo aver conseguito la laurea in economia e commercio, per poi diventarne presidente e amministratore delegato. Durante il suo mandato, la Smeg ha mostrato una costante crescita nel settore degli elettrodomestici, espandendosi anche in nuovi settori come la ristorazione e l’elettromedicale. Sotto la sua guida, l’azienda ha posto particolare enfasi sull’innovazione e sulla qualità del prodotto. Bertazzoni ha avviato la produzione di forni e piani di cottura da incasso e nel 1977 ha commissionato a Franco Maria Ricci la creazione di un nuovo logo per il marchio. Nel 1979, ha sponsorizzato la Ferrari di Gilles Villeneuve. (Continua a leggere dopo la foto)

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Argomenti