Vai al contenuto

Inter senza turn over: Arnautovic e Sanchez a secco in A

Inter senza turn over: Arnautovic e Sanchez a secco in A

Simone Inzaghi si affida ai soliti fedelissimi e non applica il turn over nonostante la sfida contro la Real Sociedad in programma martedì. Aranutovic e Sanchez ancora alla ricerca del gol in Serie A.

Attacco di riserva a secco

L’attacco funziona e Lautaro Martinez sta letteralmente trascinando il gruppo in vetta alla classifica. Thuram non ha ancora i numeri dell’argentino ma si è adattato benissimo da seconda punta e sta sorprendendo gli addetti ai lavori grazie ad un ambientamento molto rapido alla nostra Serie A. All’appello mancano invece Arnautovic e Sanchez, andati a segno in Champions League nell’ultima gara contro il Benfica a Lisbona, ma a secco in campionato. Inzaghi si aspetta molto di più dai due, soprattutto in una stagione lunga su tre fronti. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Pioli: “Krunic fuori condizione, ho grande fiducia in Jovic”

Leggi anche: Ancora Gatti-gol: la Juventus taglia fuori il Napoli

Sanchez
Alexis Sanchez segna il gol del vantaggio in Inter-Salisburgo. (Photo by Stefano Guidi/Getty Images)

Niente pensieri per la Champions

A metà di settimana prossima l’Inter si giocherà il primo posto nel girone di Champions League in casa contro la Real Sociedad. Un match complicato ma che viene in secondo ordine rispetto alle priorità del campionato. Inzaghi non applica il turn over e conferma l’ossatura che lo ha portato in cima alla classifica in questa stagione. Il tecnico nerazzurro non guarda alla gara contro gli spagnoli e schiera il miglior undici a disposizione. Ritorna dal 1′ sia Bastoni, al rientro dopo l’infortunio al polpaccio, che Bisseck, alla prima da titolare in Serie A. In porta confermatissimo Sommer, completa la linea difensiva Acerbi. Sulla fascia destra Darmian garantisce copertura, mentre a sinistra c’è Dimarco. Barella, Calhanoglu e Mkhitaryan formano il trio a centrocampo. In avanti la solita coppia formata da Thuram e Lautaro. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Vlahovic in pressing su De Vrij
Duello tra Stefan De Vrij e Dusan Vlahovic (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Il sorpasso juventino

L’Inter deve prevalere sull’Udinese per sorpassare la Juventus e recuperare il comando della classifica. La gara contro la squadra friulana, dopo la vittoria di Allegri sul Napoli grazie al gol di Gatti, prosegue la sfida a distanza con i bianconeri. Una vittoria consentirebbe a Inzaghi di rispondere ad Allegri e riportarsi in testa. L’ostacolo Napoli non ha fermato nessuna delle due, anche se i nerazzurri si sono dimostrati superiori e hanno battuto Mazzarri nettamente. La Juve appare un gradino indietro ma può contare sull’agonismo e sulla compattezza tattica di Allegri.

Le dichiarazioni di Cioffi

Mi aspetto tanto sacrificio. Sono convinto che pur preparando la partita in maniera perfetta l’Inter riesca a trovare le imperfezioni. Basta un passaggio sbagliato, dovremo lavorare tantissimo di squadra cercando di approfittare delle poche occasioni che ci lasceranno. Non significa che si va lì sapendo che le prenderemo, ma con la paura sana di non volerle prendere e che ci potrebbe far tornare a Udine con dei punti” ha detto mister Cioffi, tecnico dell’Udinese, in conferenza stampa.

Le probabili formazioni Inter Udinese

INTER (3-5-2): Sommer; Bisseck, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Calhanoglu, Frattesi, Dimarco; Lautaro, Thuram. Allenatore: S. Inzaghi

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Ferreira, Kabasele, Perez; Ebosele, Samardzic, Walace, Payero, Zemura; Pereyra, Lucca. Allenatore: Cioffi

Leggi anche: Gattuso “attacca” un proprio giocatore: tutto uno scherzo

Argomenti