Vai al contenuto

Inter-Juventus 1-0: un autogol di Gatti rilancia Inzaghi

Inter-Juventus 1-0: un autogol di Gatti rilancia Inzaghi

L’Inter vince il derby d’Italia e vola in vetta alla classifica. Decisivo un autogol di Federico Gatti nella vittoria di corto muso di Inzaghi. Ecco i momenti salienti dello scontro più atteso del week-end, uno show visto dal vivo da oltre 75 mila spettatori, fra scenografie spettacolari e il secondo migliore incasso di sempre della Serie A.

Leggi anche: Le cinque più belle wags della Serie A

I migliori momenti del match tra Inter e Juventus

La partita inizia con l’Inter che si porta subito in avanti con Thuram, il quale mette al centro per Mkhitaryan, anticipato da Gatti. Al 5′, Mkhitaryan ci prova da fuori area ma il tiro viene deviato in corner. Due minuti dopo, l’arbitro richiama verbalmente Vlahovic per un intervento in ritardo su Pavard. Al 17′, la Juventus riparte ma c’è una evidente trattenuta di Vlahovic su Mkhitaryan. Un minuto dopo, Dimarco calcia al volo da posizione defilata ma il pallone finisce sull’esterno della rete. Al 22′, Mkhitaryan anticipa Vlahovic di testa e interrompe il contropiede della Juventus. Al 25′, l‘Inter sfiora il gol con un cross rasoterra di Dimarco, ma Thuram perde l’attimo per il tiro e Bremer chiude in scivolata. Al 31′, la Juventus ha un’occasione potenziale con McKennie che smista per Vlahovic, ma Pavard fa buona guardia in area. Al 37′, l’Inter passa in vantaggio con un’autorete di Gatti, che devia di petto in porta un cross di Barella dopo una sforbiciata di Pavard. Il primo tempo si conclude con un minuto di recupero concesso dall’arbitro Maresca. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Lautaro Martinez aspetta il fischio di inzio
Lautaro Martinez a centrocampo nel minuto di silenzio (Photo by Matteo Ciambelli / DeFodi Images via Getty Images)

Inter superiore nella ripresa

Il secondo tempo della partita tra Inter e Juventus inizia con un’ammonizione per Mkhitaryan, reo di un fallo su Rabiot. Al 57′, l’Inter sfiora il gol con Calhanoglu, che colpisce il palo esterno dopo una corta respinta di Bremer. La Juventus risponde con un’occasione di Vlahovic, che conclude alto di poco su cross di Yildiz. Al 69‘, l’Inter ha un’altra opportunità con Barella, ma Szczesny compie una prodigiosa parata.
La partita si accende ulteriormente con l’ammonizione di Thuram per comportamento non regolamentare e quella di Inzaghi (in panchina) per proteste. L’Inter continua a spingere e al minuto 87, Dumfries mette al centro per Arnautovic, ma Szczesny si supera ancora una volta. Nonostante i cinque minuti di recupero concessi, la partita si conclude con la vittoria dell’Inter per 1-0 sulla Juventus, grazie all’autogol di Gatti nel primo tempo. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Thuram
Marcus Thuram abbraccia i compagni di squadra (Foto di Yasser Bakhsh/Getty Images)

I prossimi incontri di Inter e Juventus

Dopo la partita, l’Inter è al primo posto in classifica con 50 punti, mentre la Juventus è al secondo posto con 47 punti.

Inter
– 10 febbraio contro Roma a Roma
– 16 febbraio contro Salernitana a Milano
– 25 febbraio contro Lecce a Lecce
Juventus
– 12 febbraio contro Udinese a Torino
– 17 febbraio contro Verona a Verona
– 25 febbraio contro Frosinone a Torino

Le parole di Inzaghi

Simone Inzaghi nel post partita si è dichiarato soddisfatto sia del risultato che della prestazione: “Difficile trovare punti deboli stasera. Il risultato è stretto, la gara è stata tenuta aperta da un portiere straordinario. Loro difendevano molto bassi, siamo stati bravi perché avevano molti giocatori in ripartenza. Ora analizziamo bene per migliorare dove si può far meglio. Sommer è stato riposato, ma sapevamo che bisognava tenere fino alla fine. Dobbiamo continuare così“.

Tabellino della gara

Reti: 37’ aut. Gatti

Inter: Sommer; Pavard, Acerbi, Bastoni (43’ st De Vrij); Darmian (28’ st Dumfries), Barella (43’ st Klaassen), Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco (28’ st Carlos Augusto); Thuram (32’ st Arnautovic), Martinez (C). A disposizione: Di Gennaro, Audero, Sensi, Frattesi, Buchanan, Asllani, Bisseck, Sanchez. Allenatore: Inzaghi.

Juventus: Szczesny; Gatti (43’ st Alex Sandro), Bremer, Danilo (C); Cambiaso (43’ st Miretti), McKennie (45’ st Alcaraz), Locatelli, Rabiot, Kostic (21’ st Weah); Yildiz (21’ st Chiesa), Vlahovic. A disposizione: Pinsoglio, Perin, Rugani, Djaló, Nicolussi Caviglia, Iling-Junior, Nonge Boende. Allenatore: Allegri.

Arbitro: Fabio Maresca della sezione di Napoli

Leggi anche: Le cinque migliori auto dei calciatori della Serie A

Argomenti