x

x

Vai al contenuto

Il marito muore per un infarto in auto, poi il gesto choc di lei: cosa ha fatto subito dopo

Il marito muore per un infarto in auto, poi il gesto choc di lei: cosa ha fatto subito dopo

La storia che stiamo per raccontarvi vi lascerà completamente senza parole. I fatti sono avvenuti il 15 Febbraio 2024, a Vescovato, in provincia di Cremona. Una coppia di anziani a bordo di un’auto ha involontariamente tamponato un’altra vettura. Subito dopo l’uomo alla guida, un 75enne, è morto per un infarto. La moglie, una signora di 64 anni, sotto choc si è allontanata a piedi dal luogo dell’incidente e per due giorni è sparita nel nulla. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Gravissimo incidente sulla A22: sono 60 le persone coinvolte nel maxi-tamponamento

Leggi anche: Casa Sanremo, brutto incidente per un operaio: cos’è successo

Leggi anche: Tragico incidente, Maurizio muore a 22 anni: chi c’era con lui

Leggi anche: Chiara muore in un incidente a 25 anni: cos’è successo

Il marito muore per un infarto in auto, lei scompare: i fatti

Nella giornata di giovedì 15 Febbraio, a Vescovato, in provincia di Cremona, come riportato da Fanpage, una coppia di anziani a bordo di un’auto ha involontariamente tamponato un’altra vettura. Il conducente, un 75enne, è morto per un infarto. La moglie, una signora di 64 anni, sotto choc si è allontanata a piedi dal luogo dell’incidente e per due giorni è sparita nel nulla. Non si è trattato di un incidente grave, ma l’uomo alla guida ha subito perso i sensi. Trasportato in ospedale, è poi deceduto per arresto cardiaco. Probabilmente l’incidente è stato causato proprio da un malore. La moglie, sconvolta, si è allontana a piedi dal luogo dell’incidente e, nel giro di poco tempo, ha fatto perdere le sue tracce. Così i Vigili del Fuoco di Cremona, con l’aiuto dei Carabinieri di Piadena Drizzona e Vescovato, hanno avviato le ricerche nella zona, arrivando perfino a utilizzare i cani molecolari e i droni. Ma della donna di 64 anni non c’era nessuna traccia. (Continua a leggere dopo la foto)

Il ritrovamento a Napoli

Dopo varie ricerche, i Carabinieri sono riusciti a trovare un breve video della donna ripresa dalle telecamera della stazione di Piadena Drizzona. Ieri, 17 Febbraio 2024, è arrivata finalmente la svolta nel caso. La 64enne è stata riaccompagnata a casa da un cugino, che vive in provincia di Napoli. L’ipotesi più credibili, quindi, è che la donna, sconvolta per quanto accaduto, si sia recata nel paese più vicino al luogo dell’incidente e sia salita sul primo treno per raggiungere il suo paese di origine. Sta di fatto che, dalla provincia di Cremona, è arrivata a Napoli. Per fortuna non le è accaduto nulla di grava ed è tornata a casa sana e salva.