x

x

Vai al contenuto

Genoa-Monza 2-3: rimonta Genoa, poi Maldini chiude i conti

Genoa-Monza 2-3: rimonta Genoa, poi Maldini chiude i conti

Tante emozioni e ben 5 gol nella gara disputata a Marassi. Il Monza segna due gol nel primo tempo, poi si fa rimontare nella ripresa e infine trova con Daniel Maldini il gol della vittoria nel finale. Colpani migliore in campo, Dany Mota segna il due a zero con una splendida rovesciata al volo su cross dalla destra. Rammarico per Gilardino che esce sconfitto dopo una prestazione positiva ma con tante sbavature in difesa.

Monza-Genoa 3-2: Maldini e Vitinha trascinano i brianzoli alla vittoria

Il Monza ha sconfitto il Genoa per 3-2 in una partita emozionante allo stadio Marassi di Genova. I marcatori per il Monza sono stati Matteo Pessina all’8′, Dany Mota al 18′ e Daniel Maldini al 79′. Per il Genoa hanno segnato Albert Gudmundsson al 52′ e Vítinha al 68′. Gilardino schiera un 3-5-2, con in porta Martinez, in difesa De Winter, Bani e Vogliacco, a centrocampo Sabelli, Strootman, Badelj e Frendrup, in attacco Messias e Gudmundsson. Il Monza (3-4-2-1) risponde con Di Gregorio in porta, Izzo, Marì e Carboni in difesa, Birindelli, Bondo, Pessina e Akpa Akpro a centrocampo, Colpani e Dany Mota sulla trequarti e Djuric in attacco.

Momenti clou dello scontro tra Genoa e Monza

Al primo minuto, Messias ci prova dal limite, ma la palla viene deviata in angolo. All’8′, Pessina segna il gol del vantaggio per il Monza dopo una pennellata di Carboni e la sponda di Colpani in area. Il Genoa sbanda e non riesce a prendere le misure ai brianzoli che affondano facilmente. Il Monza applica uno schema da calcio d’angolo che porta il solito Colpani a crossare arretrato per Dany Mota che in sforbiciata segna un gol spettacolare. Al 26′ Colpani colpisce la traversa con un tiro a giro dal limite. Al 42′, Badelj serve una gran palla in area ma Vogliacco impatta male la sfera. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Rugby, impresa Italia al Sei Nazioni: battuta la Scozia 31-29

Leggi anche: F1, GP Qatar: ancora dominio incontrastato Red Bull, Ferrari terza con Leclerc

Junior Messias
Junior Messias in campo nella sfida contro il Monza (Getty Images)

La ripresa inizia con tre cambi nel Genoa: Spence sostituisce Vogliacco, Carvalho prende il posto di Strootman e Malinovskyi entra al posto di Frendrup. Subito dopo, Marí sbaglia un controllo e Retegui per poco non ne approfitta. Al 50′ Feliciani viene richiamato al VAR per un possibile tocco di mano di area del Monza. Dopo un’attenta revisione, l’arbitro assegna un calcio di rigore per il Genoa e Gudmundsson trasforma, portando il risultato sull’1-2.

Badelj ci prova dal limite su assist di Retegui, ma la palla finisce alta sopra la traversa. La rimonta si concretizza quando Vitinha recupera palla in mezzo al campo e segna il gol del 2-2 con un tiro di sinistro sul palo lungo.

Il Monza reagisce e Maldini entra al posto di Dany Mota, mentre V. Carboni sostituisce Akpa Akpro. Proprio Carboni si rende subito protagonista con un percussione centrale che lo porta al tiro, Maldini è il più veloce di tutti sulla respinta e sigla il tris per il Monza. Bani ci prova di testa nel recupero, ma Di Gregorio blocca sicuro. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Il Genoa saluti i tifosi
I giocatori del Genoa, guidati da Retegui, vanno sotto la curva dei tifosi rossoblu (Getty Images)

I prossimi appuntamenti di Genoa e Monza

Dopo la partita, il Monza è passato dall’11° alla 10° posizione, mentre il Genoa è rimasto 12°.

Genoa

  • contro la Juventus a Torino il 17 marzo
  • contro il Frosinone in casa il 30 marzo
  • contro il Verona fuori casa il 7 aprile

Monza

  • contro il Cagliari in casa il 16 marzo
  • contro il Torino fuori casa il 30 marzo
  • contro il Napoli in casa il 7 aprile

Maldini e Colpani trascinano il Monza alla vittoria

Tra i marcatori della partita spicca Albert Gudmundsson, attualmente al sesto posto nella classifica marcatori della Serie A con 10 reti all’attivo. Il giocatore islandese ha dimostrato grande abilità nel segnare gol importanti per la sua squadra. Un altro marcatore degno di nota è Andrea Colpani, che occupa la diciannovesima posizione nella classifica marcatori con 7 gol. Colpani, tra l’altro, a fine stagione rischia di abbandonare i biancorossi: su di lui la Juventus è pronta ad investire 15 milioni di euro.

Il tabellino della gara

Marcatori: 8′ Pessina (M), 18′ Dany Mota (M), 8′ st Gudmundsson (G), 23′ st Vitinha (G), 35′ st Maldini
(M)

Genoa (3-5-2): Martinez; De Winter, Bani, Vogliacco (1′ st Spence); Messias, Strootman (1′ st Vitinha), Badelj (42′ st Thorsby), Frendrup (1′ st Malinovskyi), Sabelli (39′ st Ekuban); Gudmundsson, Retegui. A disp.: Leali, Sommariva, Cittadini, Pittino, Bohinen. All.: Gilardino

Monza (4-2-3-1): Di Gregorio; Birindelli (41′ st Pedro Pereira), Izzo, Pablo Marì, A. Carboni; Bondo, Akpa Akpro (30′ st Maldini); Colpani (18′ st Kyriakopoulos), Pessina (41′ st Machin), Dany Mota (30′ st V. Carboni); Djuric. A disp.: Sorrentino, Gori, Donati, Caldirola, Popovic, Colombo, Zerbin, Ciurria. All.: Palladino

Leggi anche: Serie A, 28esima giornata di campionato: tutte le probabili formazioni

Argomenti