Vai al contenuto

Fleximan nei guai, cento pattuglie dei carabinieri per catturarlo: dove l’hanno visto

Fleximan nei guai, cento pattuglie dei carabinieri per catturarlo: dove l’hanno visto

In questi giorni, nella zona di Padova, sono stati abbattuti alcuni autovelox. È il frutto di un’azione probabilmente notturna con l’ausilio di un flex elettrico. È per questo che l’autore di questo gesto o il gruppo di autori hanno preso il nome di “Fleximan“. Per acciuffarlo sono state impiegate circa cento pattuglie dei carabinieri e ormai sembra avere le ore contate. (Continua…)

Leggi anche: Incendio devastante, adesso si teme il peggio: il sospetto choc

Leggi anche: Trema di nuovo l’Italia: nuova scossa di terremoto poco fa

molestie carabinieri 858x1024

Fleximan, autovelox abbattuti in 15 comuni italiani

C’è qualcuno che in questi giorni ha deciso di accanirsi sugli autovelox, i classici sistemi, a volte fissi altre mobili, di misurazione della velocità. Ne sono stati abbattuti alcuni in circa 15 comuni del Nord Italia: uno in Piemonte, due in Lombardia e ben tredici nel Veneto, soprattutto nella zona del Padovano. L’ultimo è stato segnalato a Villa del Conte. Le indagini sono partite nel mese di novembre scorso, quando i carabinieri erano intervenuti nel Comune di Druogno a seguito del danneggiamento di due colonnine per il rilevamento della velocità presso la SS 337. Ad oggi, però, quello che è stato rinominato “Fleximan” non è stato ancora acciuffato. (Continua…)

Leggi anche: Tragedia in montagna, trovato il corpo di una ragazza: di chi si tratta

Leggi anche: Uccise il fidanzato con 108 coltellate: poco fa la clamorosa sentenza

carabinieri 2 1 768x1024

La rivendicazione

Il primo caso pare sia avvenuto a novembre, ma solo adesso c’è la rivendicazione. “Fleximan sta arrivando“, ha scritto a caratteri cubitali su un foglio A4. L’ultimo atto, o meglio il quindicesimo, è avvenuto ieri lungo la strada provinciale 46 del Piovego, a Villa del Conte. È stata la prima volta che l’autore del gesto ha lasciato un volantino per rivendicare l’azione. Sale a quindici dunque il bilancio degli autovelox abbattuti. Fleximan ha un soprannome, ma non ha ancora un nome e un cognome e soprattutto un volto. Tra l’altro non sappiamo nemmeno se agisce da solo o in gruppo. (Continua…)

carabinieri 802x1024

Cento pattuglie per acciuffarlo

Per acciuffare quello che è divenuto famoso con il soprannome di “Fleximan” sarebbero state impiegate circa cento pattuglie dei carabinieri, tutte sulle sue tracce. In America ci sono i Ghostbuster, gli “Acchiappa-fantasmi”, noi invece abbiamo i carabinieri che inseguono Fleximan, un uomo o un gruppo di uomini che con un flex elettrico si accanisce sugli autovelox del Nord Italia. Si starebbe valutando, inoltre, di posizionare una sorta di fototrappola nelle vicinanze delle strumentazioni.