Vai al contenuto

Filippo Turetta, la decisione dei genitori spiazza l’Italia intera

Filippo Turetta, la decisione dei genitori spiazza l’Italia intera

Si è concluso nel peggiore dei modi il caso della scomparsa di Filippo Turetta e Giulia Cecchettin, i due ex fidanzati 22enni di cui si sono perse le tracce da sabato 11 novembre in Veneto, dove vivono con le loro famiglie. Il corpo senza vita della ragazza è stato rinvenuto nei pressi del lago di Barcis, a Pordenone, dopo 7 giorni di ricerche, mentre il giovane è stato fermato in Germania, vicino a Lipsia. Ora si trova in Italia per rispondere alle accuse di omicidio volontario aggravato e sequestro di persona. Nel frattempo i suoi genitori hanno preso una decisione che ha lasciato tutti senza parole. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Filippo Turetta, la sconcertante confessione agli agenti in carcere

Leggi anche: Filippo Turetta, è successo durante l’interrogatorio: nessuno se lo aspettava

filippo turetta
giulia

Leggi anche: Filippo Turetta, l’avvocato rompe il silenzio dopo averlo incontrato in carcere

Leggi anche: Filippo Turetta, il parere del giudice: quanti anni potrebbero dargli

Filippo Turetta, la decisione dei genitori spiazza l’Italia intera

Una volta tornato in Italia Filippo Turetta aveva espresso il desiderio di poter incontrare i suoi genitori. L’incontro, previsto per oggi 29 Novembre 2023, non si è svolto. Come riportato da Sky Tg24, il perchè lo ha spiegato il legale del ragazzo. L’avvocato Giovanni Caruso ha comunicato stamattina alla direzione dell’istituto che i due non si sarebbero presentati La coppia ha preferito prendere altro tempo per affrontare il momento in condizioni più serene e, spiega il legale, bisognerà preparare, con un supporto psicologico, il giovane e i genitori al primo incontro. Intanto il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza di Padova ha stabilito che i funerali di Giulia Cecchettin non si svolgeranno sicuramente sabato nella Basilica di Santa Giustina e la data delle esequie, la prossima settimana, sarà decisa dal padre della 22enne. Turetta al momento è detenuto nel reparto infermeria e ieri durante l’interrogatorio di garanzia ha ammesso l’omicidio dell’ex fidanzata. Il 1° dicembre 2023 a Padova è prevista l’autopsia sul corpo della Cecchettin. (Continua a leggere dopo la foto)

filippo turetta cosa succede ora
giulia morta

L’interrogatorio di Turetta

Nell’interrogatorio davanti al gip di Venezia Benedetta Vitolo, Filippo Turetta si è detto pentito, pronto a scontare la pena per ciò che ha fatto, pur non citando mai il nome della sua ex fidanzata e lasciando intendere che potrebbe avere avuto una sorta di black out mentale, ma ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere. L’avvocato Giovanni Caruso, dopo circa due ore di colloquio con Turetta seguito all’interrogatorio, ha annunciato però che il giovane in quei pochi minuti ha comunque “ritenuto doveroso rendere dichiarazioni spontanee con le quali ha sostanzialmente confermato le ammissioni fatte alla polizia tedesca”. Quando era stato arrestato vicino a Lipsia, fermo con la sua auto senza benzina, aveva detto di avere ucciso Giulia, chiamandola ancora “fidanzata”, di aver vagato per una settimana tentando anche di uccidersi, ma di non aver avuto il coraggio. Come si legge nelle dichiarazioni ufficiali, Turetta ha dichiarato: “Sono affranto, dispiaciuto per la tragedia che ho causato. Non voglio sottrarmi alle mie responsabilità, voglio pagare quello che sarà giusto per aver ucciso la mia ex fidanzata. Sto cercando di ricostruire nella mia memoria le emozioni e quello che è scattato in me quella sera. Fin da subito era mia intenzione consegnarmi e farmi arrestare. Questa era la mia intenzione. Ora sono molto stanco e non mi sento di aggiungere altro”.