x

x

Vai al contenuto

Il famoso italiano si toglie la vita in diretta sui social: poi spunta l’ipotesi choc

Il famoso italiano si toglie la vita in diretta sui social: poi spunta l’ipotesi choc

TikTok è una piattaforma di video sharing cinese lanciata il 20 settembre 2016, inizialmente con il nome musical.ly. Attraverso l’app, gli utenti possono creare brevi clip di durata variabile (dai 15 ai 600 secondi) ed eventualmente modificare la velocità di riproduzione, aggiungere filtri, effetti particolari e suoni ai loro video. Di video ogni giorno sulla piattaforma ne girano tantissimi, ma in questi ultimi giorni la cosa che ha lasciato tutti quanti senza parole è stato il suicidio in diretta del giovane tiktoker Inquisitor Ghost. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: TikTok, la moglie muore e dopo 5 anni arriva il gesto insolito del marito

Leggi anche: Il postino le chiede di utilizzare il bagno: ciò che trova dopo è disgustoso

Leggi anche: “Amici 23”, dove abbiamo già visto Marisol Castellanos

Leggi anche: Addio alla celebre coppia vip: “È finita”

Inquisitor Ghost si è suicidato in diretta su TikTok: fan sconvolti

Inquisitor Ghost, così si faceva chiamare il 23enne bolognese che martedì sera 10 Ottobre 2023 si è suicidato in diretta su Tiktok, mentre migliaia di persone lo stavano seguendo. Una tragedia in tempo reale, che ha lasciato senza parole tutti i suoi follower che hanno cominciato a tempestare di chiamate i centralini delle forze dell’ordine. Putroppo per il 23enne non c’era più nulla da fare. Sul perché del suicidio ora stanno lavorando i carabinieri, che hanno già mandato una informativa alla Procura.

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo conoscitivo, senza indagati né ipotesi di reato, sulla vicenda del TikToker 23enne che martedì sera si è suicidato in diretta social. Secondo il padre del ragazzo, conosciuto con il nickname di Inquisitor Ghost, e come molti utenti della piattaforma sostengono, il 23enne sarebbe stato vittima di cyberbullismo, con false accuse di pedofilia. Al momento questa ipotesi non è stata ancora accertata dai carabinieri, che indagheranno in tal senso per individuare eventuali responsabili. (Continua a leggere dopo la foto)

Chi era il 23enne

Vincent Plicchi, 23 anni, era un ragazzo bolognese che ha perso la vita martedì sera. Conosciuto sui social con il soprannome di Inquisitor Ghost, era un “cosplay”: indossava una maschera da teschio con gli occhi vuoti del soldato Ghost o quella dei Sith di Guerre stellari. Il profilo TikTok del ragazzo ha quasi 300mila follower, ma ora è bloccato.“Era il mio angelo, l’anima più bella dell’universo, ucciso da alcuni falsi umani che si realizzano solo su Tiktok”, ha commentato in lacrime il padre del 23enne. Poi ha aggiunto: “Mio figlio era un creatore molto originale, un vero artista, ma l’invidia di queste inutili persone malvagie lo ha ucciso, hanno organizzato una storia falsa sul mio amato figlio. Era così delicato dentro e non poteva sopravvivere per essere così aggressivamente diffamato. L’unico modo che ha trovato per proteggersi dal disonore e dimostrare la sua innocenza è stata la sua morte”.