x

x

Vai al contenuto

Edoardo si schianta in moto e muore a 19 anni: il dramma della madre

Edoardo si schianta in moto e muore a 19 anni: il dramma della madre

Un incidente stradale è un evento dannoso che si verifica quando un veicolo su strada si scontra con altri veicoli, pedoni, animali, detriti stradali o altri ostacoli in movimento o fermi, come un albero, un palo o un edificio. Gli incidenti stradali spesso provocano lesioni, invalidità, morte e danni alla proprietà, nonché costi finanziari e responsabilità civili o penali sia per la società che per le persone coinvolte. Il trasporto su strada è la situazione più pericolosa che le persone affrontano quotidianamente. In questi giorni si è verificato un terribile incidente stradale in Italia a causa del quale ha perso la vita un 19enne che si trovava in sella alla sua moto. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Incidenti in bici, come prevenire gli imprevisti

Leggi anche: Gravissimo incidente sulla A22: sono 60 le persone coinvolte nel maxi-tamponamento

Leggi anche: Tamponamento a catena in autostrada: è l’inferno in Italia

Leggi anche: Seno extra large, così grande da provocare incidenti: l’annuncio choc della famosa modella

Edoardo si schianta in moto e muore a 19 anni: il dramma della madre

Ha sbandato con la moto finendo contro un platano: un giovane centauro di 19 anni, Edoardo Bernardi, ha perso così la vita alle 13.30 di domenica 18 Febbraio 2024 lungo la strada metropolitana 59 che da San Stino porta verso Caorle. Il giovane, in sella alla moto, come riportato da Leggo, stava percorrendo la strada in direzione del mare. In prossimità dell’abitato di Contarina, non distante da La Salute di Livenza, ha perso il controllo della due ruote. Inutile per lui cercare di mantenere la moto in strada, volando contro uno dei tanti platani che costeggiano l’arteria. Immediatamente è stato lanciato l’allarme al 118 che ha inviato sul posto i sanitari di Caorle, allertando anche l’elicottero del Suem che però non si è nemmeno alzato in volo. I sanitari hanno infatti subito constatato il decesso avvenuto nel terribile impatto. La mamma della vittima, appresa la notizia, è stata ricoverata per un malore. (Continua a leggere dopo la foto)

Gli incidenti su due ruote

Nel 2022, come rilevano ACI e Istat nel loro report annuale e come riportato da DueRuote, sono stati 3.159 i morti per incidenti stradali in Italia (+9,9% rispetto all’anno precedente), 223.475 i feriti (+9,2%) e 165.889 gli incidenti stradali (+9,2%), valori tutti in crescita rispetto al 2021 ma ancora in diminuzione nel confronto con il 2019 per incidenti e feriti (rispettivamente -3,7% e -7,4%). Il numero di vittime è invece pressoché stabile, di poco inferiore a quello registrato nel 2019 (-0,4%). I morti entro le 24 ore dagli incidenti sono 2.651, mentre si contano 508 deceduti dal secondo al trentesimo giorno dall’evento. Se si analizzano le categorie, le vittime aumentano per tutti gli utenti della strada rispetto al 2021, fatta eccezione per i ciclisti e per gli occupanti di autocarri. Si contano 1.375 vittime tra gli occupanti di autovetture (+15,4%), 781 tra i motociclisti (+12,4%), 70 tra i ciclomotoristi (+4,5%), 485 tra i pedoni (+3,2%). Dei 21.795 incidenti occorsi nel 2022 a moto e scooter targati, la stragrande maggioranza (8.969) vede il coinvolgimento di una moto e di un’auto. Seguono due tipologie di infortunio che però noi coinvolgono altri veicoli, vale a dire la fuoriuscita dalla strada (2.750) e la caduta dal veicolo (2.411). Nella graduatoria dei sinistri più rilevanti, troviamo anche l’investimento di pedoni (1.721), l’urto con ostacoli accidentali (1.623) e l’impatto con altri motocicli (1.394).