Vai al contenuto

Tamponamento a catena in autostrada: è l’inferno in Italia

Tamponamento a catena in autostrada: è l’inferno in Italia

Un incidente stradale è un evento dannoso che si verifica quando un veicolo su strada si scontra con altri veicoli, pedoni, animali, detriti stradali o altri ostacoli in movimento o fermi, come un albero, un palo o un edificio. Gli incidenti stradali spesso provocano lesioni, invalidità, morte e danni alla proprietà, nonché costi finanziari e responsabilità civili o penali sia per la società che per le persone coinvolte. Il trasporto su strada è la situazione più pericolosa che le persone affrontano quotidianamente. La mattinata è stata segnata da gravi incidenti stradali che hanno paralizzato la circolazione in autostrada, creando notevoli disagi per gli automobilisti. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Sofia Goggia, terribile incidente in allenamento: le sue condizioni

Leggi anche: Incidente choc, scuolabus si schianta con un altro mezzo

polizia 2
vigili del fuoco

Leggi anche: Tragico incidente in autostrada: schianto devastante tra più mezzi

Leggi anche: Tragico incidente, camion si schianta contro autobus: è strage

Tamponamento a catena in autostrada tra Reggio e Modena

La giornata in Emilia-Romagna è stata segnata da gravi incidenti stradali che hanno paralizzato la circolazione tra Reggio Emilia e Modena, creando notevoli disagi per gli automobilisti. La nebbia è probabilmente tra le cause principali di un tamponamento a catena avvenuto sulla A22, un’arteria cruciale che connette il Nord e il Sud dell’Italia, precisamente tra le uscite di Reggiolo (Reggio Emilia) e Carpi (Modena). Uno degli ultimi incidenti su queste tratto, come riportato da The social post, ha visto coinvolti diversi mezzi e ha portato alla chiusura dei caselli autostradali. Il traffico si è immediatamente bloccato, creando lunghe code e costringendo gli automobilisti a cercare percorsi alternativi. Poi un altro grave incidente si è verificato sull’A1, un’altra importante autostrada che attraversa l’Emilia-Romagna, posizionandosi tra Reggio Emilia e Modena al km 153 in direzione nord. Anche in questo caso, il traffico è stato completamente bloccato, richiedendo l’intervento dei Vigili del Fuoco e dei soccorsi. Le ripercussioni sugli spostamenti sono state significative, con rallentamenti e deviazioni che hanno interessato non solo le autostrade ma anche le strade limitrofe, sovraccariche dal traffico di deviazione. (Continua a leggere dopo la foto)

ambulanza
nebbia

Nebbia e guida su strada

In caso di nebbia, la cosa più importante è vedere ed essere visti. Anche di giorno, bisogna accendere gli anabbaglianti e, se il veicolo ne è dotato, i fendinebbia. Bisogna inoltre rispettare le indicazioni luminose “a messaggio variabile” che si trovano lungo la strada, in particolare le limitazioni di velocità. Sul sito dell’Aci si legge che “se si percorre un lungo tratto senza traffico in nebbia fitta, l’occhio – in mancanza di stimoli – tende a focalizzarsi su una distanza “di riposo” di circa tre metri: mantenete l’attenzione molto più avanti. Non fate l’errore di tenere l’andatura di chi vi sta davanti, seguendone le luci, se superiore a quella indicata in tabella: non avete nessuna garanzia che quel conducente abbia una visibilità migliore della vostra. Nel caso in cui ci si debba fermare è bene farlo solo in caso di necessità e fuori della carreggiata, rallentando gradualmente; attivate in ogni caso la segnalazione luminosa di pericolo (indicatori di direzione simultanei) e tenete accesi gli antinebbia posteriori. Se si tratta di una sosta di emergenza, seguite precauzioni supplementari”.