Vai al contenuto

Mamma 45enne muore dopo aver bevuto acqua: cosa è successo

Mamma 45enne muore dopo aver bevuto acqua: cosa è successo

Una donna di 45 anni è morta dopo aver bevuto troppa acqua. I danni riportati al cervello sono stati troppo gravi, nonché impossibili da trattare. Per la donna non c’è stato nulla da fare. La famiglia ha espresso il proprio disappunto per ciò che è accaduto. Secondo loro i medici potevano fare qualcosa in più per salvarle la vita. (Continua…)

Leggi anche: Nuovo virus scatena il panico: ospedali pieni e scuole chiuse

Leggi anche: Spettacolo in lutto, la famosa attrice è stata uccisa

donna beve 683x1024

Donna muore dopo aver bevuto troppa acqua

Una donna di 45 anni, mamma di due bambini, è morta in una struttura ospedaliera dopo aver bevuto molta acqua. La donna si trovava proprio in una struttura psichiatrica dopo aver sviluppato una patologia che la portava a bere una quantità eccessiva di acqua. La donna, però, a quanto pare non riceveva alcuna supervisione. Ha dunque continuato a bere, fino a quando non è entrata in coma. A quel punto i danni provocati al cervello erano troppo gravi e i medici non hanno potuto fare nulla per salvarla. Non sono di questo avviso però i familiari che accusano la struttura ospedaliera. (Continua…)

Leggi anche: Calcio italiano sotto choc: il tremendo annuncio del giovane giocatore

Leggi anche: Brutto incidente per il famoso italiano: auto completamente distrutta

acqua 3 870x1024

Chi è la donna morta

La donna morta si chiama Michelle Whitehead e – come abbiamo già detto – ha 45 anni. È morta all’ospedale King’s Mill dopo aver bevuto quantità eccessive di acqua. La notizia è stata riportata dal Mirror ed ha letteralmente sconvolto tutti. Bere acqua può portare tantissimi benefici al corpo, ma berne in maniera eccessiva può portare addirittura alla morte, come nel caso di Michelle. Le responsabilità forse non sono soltanto sue. I familiari della donna, infatti, accusano la struttura psichiatrica nella quale si trovava in cura. (Continua…)

acqua 683x1024

La struttura responsabile della morte della donna

Sembrerebbe che lo staff della struttura in cui si trovava Michelle Whitehead sia almeno in parte responsabile della morte della donna. Esso, infatti, pare che non si sia reso conto per tempo di ciò che stava succedendo. Le distrazioni sarebbero state causate dall’uso di telefoni cellulari, proibiti all’interno del reparto. Il marito della donna ha dichiarato: “Quando Michelle si è addormentata, lo staff avrebbe dovuto capire che c’era qualcosa di sbagliato. Se avessero fatto qualcosa in quel momento, Michelle sarebbe stata portata in pronto soccorso e le avrebbero salvato la vita. Invece, quando hanno capito cosa stava succedendo, era troppo tardi per intervenire”.