Vai al contenuto

Nuovo virus scatena il panico: ospedali pieni e scuole chiuse

Nuovo virus scatena il panico: ospedali pieni e scuole chiuse

Gli anni del Covid hanno messo a dura prova l’intero Pianeta. Mascherine, guanti, gel disinfettante e vaccini sono state le parole d’ordine durante gli anni della pandemia. Ora questo virus ci fa sempre meno paura, ma nel frattempo un nuovo agente patogeno-infettivo sta scatendando il panico in una parte del Mondo. Diversi bambini sono stati ricoverati a causa di una polmonite misteriosa e le scuole sono state immediatamente chiuse. Vediamo nel dettaglio che cosa sta accadendo e dove. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Nuovo virus killer, primo caso in Italia: fate attenzione a questo

Leggi anche: Nuovo virus mangiacarne, il dottore: “Può essere letale una volta su cinque”

dottore 2
virus polmonite

Leggi anche: Nuovo virus preoccupa l’Europa, l’Oms lancia l’allarme: le parole di Bassetti

Leggi anche: Visita fiscale, cambia tutto da ora: nuove regole ed orari per chi è in malattia

Nuovo virus in Cina: bimbi colpiti da una polmonite

Un nuovo virus sta scatenando il panico in Cina. Per ora, le zone maggiormente colpite sembrano essere Pechino e Liaoning, dove è stata dichiarata una situazione di emergenza a causa di casi di polmonite. A darne notizia è stato ProMed, lo stesso sistema di sorveglianza che quattro anni fa aveva lanciato l’allarme iniziale riguardo al Covid-19. Secondo quanto riportato dalle segnalazioni, si assiste a un aumento di focolai tra i bambini, mettendo nuovamente a dura prova il sistema sanitario cinese. Gli ospedali sembrano essere già affollati e molte scuole sarebbero state chiuse per precauzione. In queste ore l’OMS sta chiedendo spiegazioni.

Eric Feigl-Ding, noto epidemiologo che su ‘X’ ha seguito la pandemia, ha rilanciato l’allarme con diversi post e video che raccontano la situazione. Una prima ipotesi, secondo l’epidemiologo statunitense, come riportato da AdnKronos, è che questi casi siano riconducibili al “Mycoplasma pneumoniae”, un batterio responsabile di patologie che interessano soprattutto l’apparato respiratorio. Potrebbe trattarsi di “‘polmonite ambulante’, che secondo alcuni fonti sarebbe in aumento in Cina”, scrive Feigl-Ding che pubblicata foto di bambini con mascherine e flebo, ricoverati in ospedale che fanno i compiti per la scuola. I sintomi della ‘polmonite ambulante’, che generalmente colpisce i bambini piccoli, includono mal di gola, affaticamento e tosse persistente che può durare settimane o mesi. Nei casi più gravi può eventualmente degenerare in polmonite. (Continua a leggere dopo la foto)

bambini virus
enterovirus

Le parole di Zhou Huixia

Zhou Huixia, direttore del Children’s Medical Centre del Seventh Medical Center of the Chinese Pla General Hospital, in un articolo di fine ottobre pubblicato sul China Daily, ha commentato così questo nuovo virus: “Questa è la prima ondata di infezioni da Mycoplasma pneumoniae da quando la maggior parte delle misure di contenimento contro la Covid sono state revocate all’inizio di quest’anno”. Sicuramente nei prossimi giorni l’OMS farà chiarezza su quanto sta accadendo nell’ultimo periodo in Cina. Nel frattempo le notizie che giungono fino in Europa stanno letteralmente scatenando il panico. La paura di rivivere il periodo del Covid è tantissima.