Vai al contenuto

Daniela Santanchè al pronto soccorso, ma scoppia la bufera

Daniela Santanchè al pronto soccorso, ma scoppia la bufera

Santanché al pronto soccorso ma scoppia la bufera: “Ha scavalcato la fila” – Polemica social in Versilia per un presunto scavalcamento di fila al pronto soccorso dell’ospedale di Lido di Camaiore (Lucca) da parte del ministro del Turismo Daniela Santanché che martedì sera, dopo cena, ha accompagnato una persona, pare il compagno, per una visita. Un uomo ha denunciato che l’imprenditrice non avrebbe rispettato i tempi, ma dall’asp Toscana Nord sono arrivati dei chiarimenti. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Orrore di Palermo, la notizia choc sull’amica della vittima

Leggi anche: Choc in Italia, trovato il cadavere di una donna in spiaggia

Daniela Santanche

Daniela Santanchè al pronto soccorso, ma scoppia la bufera

Al pronto soccorso con carabinieri al seguito, per accompagnare un suo caro, pare il compagno, colpito da cefalea. L’arrivo di Daniela Santanchè all’ospedale Versilia di Lido di Camaiore non è passato inosservato. Un cittadino l’ha accusata sui social di «aver saltato la fila di persone in attesa da ore». Tuttavia, la Asl Toscana Nord Ovest ha spiegato come sono andate le cose: tutto sarebbe avvenuto in realtà secondo prassi e protocolli consolidati per tutelare la privacy dei personaggi noti. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Orrore a Caivano, la lettera da brividi a Meloni della mamma di una vittima

Leggi anche: Valeria Marini ha ritrovato l’amore grazie a Daniela Santanchè

Santanche 2 849x1024

I chiarimenti dalla Asl Toscana

L’Asl ha ricostruito così quanto accaduto: «Martedì sera alle 21.30 è arrivato un importante personaggio pubblico (Santanchè, ndr) che accompagnava un proprio congiunto. Ai personaggi popolari, come a ogni altro utente, si assegna un codice di priorità che viene rispettato, così come avvenuto martedì, con attesa in linea con quella degli altri pazienti con quel codice». E ancora: «Può essere attivato un corridoio di tutela della privacy soprattutto se richiesto dalle forze d’ordine. Oltre al paziente e al suo congiunto sono entrate per avere informazioni, altre persone che non si sono trattenute», hanno fatto sapere dalla Asl. (continua a leggere dopo le foto)

ambulanza generica pic 1200x1200 1 2 768x1024

Daniela Santanchè al pronto soccorso, ma scoppia la bufera

Sull’attesa della visita in una condizioni di privacy rispetto agli altri pazienti, la Asl ha sottolineato che c’è questa prassi perché “la Versilia è una terra frequentata anche da persone molto conosciute dall’opinione pubblica e il loro accesso al pronto soccorso non è infrequente, soprattutto nel periodo estivo”. Al momento la ministra del turismo Daniela Santanchè non ha voluto spendere alcuna parola sull’accaduto. “Contattata, Santanchè non ha voluto commentare”, riferisce «Il Corriere della Sera», tra i primi quotidiani a riportare la notizia.