x

x

Vai al contenuto

Camilla muore a 17 anni dopo aver mangiato sushi con il fidanzato: cos’è successo

Camilla muore a 17 anni dopo aver mangiato sushi con il fidanzato: cos’è successo

Una ragazza di 17 anni è morta nella notte tra sabato 24 e domenica 25 febbraio 2024. Camilla aveva trascorso la serata con il suo fidanzato: i due avevano mangiato sushi in un ristorante. Intorno alle 23:30 la madre è andata a prenderla per portarla a casa. Camilla è morta quella notte. Cosa le è successo? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Allerta maltempo, la situazione precipita: strade allagate e fiumi esondati

Leggi anche: Incendio in una casa di riposo: rischio per centinaia di pazienti

Dramma a Urgnano, Camilla Ceresoli è morta nel sonno a 17 anni

La tragedia è avvenuta a Urgnano, in provincia di Bergamo, nella casa nella quale Camilla abitava con i genitori e con il fratello. Sabato era uscita a mangiare col fidanzato in un ristorante di sushi, poi era andata a letto senza prima accusare nulla di strano. La madre della ragazza ha raccontato cos’è successo quella sera, dopo la cena. “Alle 23,30, al termine della loro serata, sono andata a prenderla davanti all’Istituto dei Salesiani, la scuola che aveva frequentato alle medie. Nel tornare a casa, ad Urgnano, mi ha detto che avrebbe dormito volentieri, anche fino a tardi, non avendo in programma per quella domenica mattina alcuna partita di pallavolo – ha spiegato Francesca Ferri -. Verso mezzogiorno, vedendo che non s’era ancora svegliata, sono andata in camera sua a chiamarla. Sembrava dormisse, ma dandole una carezza mi sono accorta che era fredda. Ho chiamato subito i soccorsi, ma non c’è stato nulla da fare. Hanno confermato che il cuore di mia figlia aveva smesso di battere all’improvviso”, riporta L’eco di Bergamo. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Ragazzo travolto da un treno: circolazione bloccata

Leggi anche: Matilde e Matteo morti in un incidente: chi è il padre famoso del ragazzo

Chi era Camilla Ceresoli

La madre di Camilla la descrive come una ragazza solare e piena di vita. “Avevamo un rapporto bellissimo, mancherà davvero tanto. Amava lo sport, soprattutto la pallavolo. A scuola, invece, le sue materie preferite erano quelle umanistiche. Le sarebbe piaciuto fare l’insegnante – ha ammesso la donna -. E per la scelta dell’università era orientata verso Padova, dove avrebbe voluto studiare psicologia o filosofia”. Cos’è successo a Camilla nella notte tra sabato e domenica? (Continua dopo le foto)

Cosa ha rivelato il padre

Il padre di Camilla ha confermato che la figlia non aveva problemi di salute. “Tutti gli esami per l’idoneità sportiva erano in regola – ha affermato-. Nei mesi scorsi ho avuto un piccolo problema cardiaco e per precauzione le ho fatto fare ulteriori analisi: dai risultati è emerso che era tutto in regola. Ora abbiamo quindi deciso di fare l’autopsia, affinché possa essere utile alla ricerca”. Sarà l’autopsia quindi a rivelare le cause della morte della giovane che potrebbero essere legate o meno al problema cardiaco, scoperto nei mesi scorsi.