Vai al contenuto

Bambino muore annegato nello stagno: poi la scoperta sulla madre

Bambino muore annegato nello stagno: poi la scoperta sulla madre

Ifan Wedros Owen-Jones, un bambino di 4 anni, è morto annegato. Il dramma si è verificato in Galles, nella città di Blaenffos, nel Pembrokeshire. Il bimbo stava giocando nello stagno da solo quando è accaduta la tragedia. A nulla sono serviti i soccorsi, Ifan non ce l’ha fatto. Successivamente si è scoperto cos’è realmente successo quel pomeriggio. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Terribile incidente, furgone contro moto: morti due giovanissimi di 17 anni

Leggi anche: Non sono una signora, ecco chi ha vinto: ma esplode la protesta del pubblico

Bimbo di 4 anni morto annegato

Il piccolo stava giocando con i suoi fratelli. Ad un certo punto si è allontanato e si è diretto verso uno stagno vicino a casa. Poi il terribile incidente. Il tutto è accaduto il 7 agosto 2022 alle 17:30. Nonostante i soccorsi per tentare di rianimarlo, dopo circa un’ora è stato dichiarato morto, alle 18:40. Cos’è successo veramente? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Italia, terribile incendio semina il panico: turisti in fuga dalle spiagge

Leggi anche: Myrta Merlino, il drammatica retroscena spiazza tutti

Cosa stava facendo la madre di Ifan

Quel pomeriggio, la madre del bambino si era addormentata. Ad un certo punto si è svegliata e non vedendo il figlio, ha chiesto ai suoi fratelli dove fosse. Da lì è partita una ricerca frenetica. La madre è scoppiata a piangere e lo zio del bimbo si è recato da lei per aiutarla. “Non è andato nello stagno, vero?”. E purtroppo è proprio lì che hanno trovato il corpo di Ifan, già senza vita, mentre galleggiava in acqua a faccia in giù. (Continua dopo le foto)

Ifan era autistico

“Il suo disturbo dello spettro autistico avrebbe ridotto la sua comprensione dei pericoli e spesso c’è un fascino per l’acqua nei bambini con questa condizione”, ha detto un pediatra come riporta BBC News. Quello che è accaduto “poteva soltanto essere un terribile incidente”, ha dichiarato il medico legale che ha seguito il caso. La famiglia ricorda Ifan come un bimbo “bello, felice e sano. Ha avuto le sue difficoltà con alcune cose a causa dell’autismo, ma è stato fantastico in altre cose. Era e sarà sempre il nostro bambino speciale. Siamo così persi senza di lui, Ifan era il nostro mondo. Siamo tutti veramente distrutti”.