Vai al contenuto

Per i medici era una banale influenza: 24enne finisce in coma

Per i medici era una banale influenza: 24enne finisce in coma

“Una banale influenza”, poi il dramma: entra in coma a 24 anni – Non si sentiva bene da giorni, così aveva deciso di recarsi dal medico per farsi visitare. Il dottore l’aveva subito rassicurato, spiegandogli che i malesseri che lamentava rimandavano tutti ad una banale influenza. Dopo alcuni esami del sangue però si è scoperto tutt’altro: il ragazzo, protagonista di questa vicenda, è finito in come per circa dieci giorni. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche:  Giulia Cecchettin, chi si è presentato ai funerali: tutti lo hanno notato

Leggi anche: Funerali di Giulia Cecchettin, succederà oggi: lo straziante appello agli italiani

mal di testa 806x1024

Per i medici era una banale influenza: 24enne finisce in coma

Quest’incredibile storia prende il via dall’ottobre del 2022 quando Devan, 24 anni, non sentendosi particolarmente bene, ha deciso di recarsi dal dottore e capire cosa gli stesse succedendo. Il medico gli ha spiegato che erano tutti sintomi riconducibili ad una semplice influenza stagionale. Niente di più sbagliato: Devan ha finito per rischiare la vita e passare il Natale in ospedale, in coma per dieci giorni, come racconta il Mirror(continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Quanto costano i peluche personalizzati di Leone e Vittoria: i prezzi da capogiro

Leggi anche: Isabel Totti a scuola, quanto costa la retta: cifra da capogiro

famiglia di Devan 2 790x1024

La storia di Devan, finito in coma per dieci giorni

Dopo due esami del sangue e ulteriori lamentele sul perenne senso di stanchezza e i mal di testa, il dottore curante gli ha prescritto una medicina per trattare l’emicrania. Dopo diverse settimane, la situazione del ragazzo però non è affatto migliorata. Al mal di testa che via via è andato peggiorando si è aggiunto un altro sintomo: il ragazzo ha cominciato a perdere peso. In poco tempo Devan è dimagrito di circa 4 chilogrammi. Preoccupato il giovane è tornato dal medico che stavolta, avvertendo un soffio al cuore, lo ha mandato in ospedale per fare un eco-cardiogramma. (continua a leggere dopo le foto)

storia di devan 765x1024

Devan non aveva una banale influenza

Come riporta «Leggo» è saltato fuori che Devan soffriva di endocardite infettiva, determinata dall’ingresso dei batteri all’interno del flusso sanguigno. Ulteriori test hanno dimostrato poi altro: “Il 24enne ha una valvola cardiaca bicuspide per cui la valvola aortica ha due lembi anziché tre. Il giovane affronta quindi un’operazione per rimpiazzare la valvola, ma c’è un problema: sarebbe dovuta durare sei ore, invece il chirurgo esce dalla sala dopo 13 ore per informare i genitori delle difficoltà riscontrate. Le condizioni di Davon sono critiche: streptococco, polmonite e sepsi lo hanno ridotto in fin di vita ed è stato necessario indurre il coma durante le vacanze di Natale, senza che la famiglia sapesse se e quando si sarebbe svegliato”. Dopo 10 giorni il ragazzo ne è uscito fuori e ha abbandonato l’ospedale insieme ai suoi cari. «Quando ho visto che le medicine per il mal di testa non stavano funzionando non sapevo che fare, ero davvero giù, ma non avevo idea dell’incubo che mi aspettava», ha raccontato Devan, che è guarito. Una storia la sua per fortuna a lieto fine.