Vai al contenuto

Truffa dell’adesivo: ecco come funziona e come proteggersi

Truffa dell’adesivo: ecco come funziona e come proteggersi

La truffa dell’adesivo è un nuovo trucco dei malintenzionati per fregare gli automobilisti. Dopo il trucco dello specchietto e quello delle monetine, tra i tanti c’è anche la truffa dell’adesivo. È importante conoscere questi metodi applicati dai truffatori e imparare a difendersi per evitare conseguenze spiacevoli. In questo si fa leva sulla difficoltà di trovare parcheggio. Come fare se ci si imbatte nella truffa dell’adesivo? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Autocisterna piena di benzina esplode: decine di vittime, una scena straziante

Leggi anche: Mamma vedova da poco riceve un dono speciale a Natale: lei scoppia in lacrime

auto 683x1024

Cos’è la truffa dell’adesivo: attenzione al nuovo inganno

Attenzione a questo nuovo stratagemma scovato dai criminali per fregare gli ignari cittadini. Questo nuovo trucco riguarda i parcheggi. Gli automobilisti solitamente stanno molto attenti a dove mettere in sosta il proprio mezzo soprattutto nelle zone generalmente affollate. Bisogna infatti sempre stare attenti alle strisce blu, che richiedono il pagamento di un ticket, e alla segnaletica stradale che regola il parcheggio. Se rispettare tutto questo non fosse abbastanza, ecco che gli automobilisti devono imparare anche a riconoscere potenziali truffe, sempre dietro l’angolo. Ad alcune persone, infatti, è capitato di trovare degli strani adesivi incollati alle loro auto. Di cosa si tratta? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Vede la bolletta e muore, tragedia in Italia. La cifra choc

Leggi anche: Tragedia a Natale, si addormenta col fidanzato e poi la scoperta da brividi

auto truffa 683x1024

I biglietti adesivi trovati sulle macchine posteggiate contengono messaggi molto credibili. Nei biglietti, sostanzialmente, si informa l’automobilista di aver posteggiato in un parcheggio vietato. Nell’adesivo si legge anche che il malcapitato dovrà pagare una sanzione dovuta a parcheggio “su terreno privato senza permesso”, riporta motorzoom. È facile credere che questi biglietti siano veri e che effettivamente si dovrà pagare una multa. Come fare a riconoscere che si tratta di una truffa? (Continua dopo le foto)

auto truffa parcheggio 683x1024

Attenzione alla truffa dell’adesivo: come comportarsi

Innanzitutto, ogni avvertimento o sanzione deve essere notificata dai vigili urbani. Dunque se si legge un messaggio non emesso dall’ente competente non c’è da allarmarsi. Restate nel parcheggio fino a quando vi serve e ignorate qualsiasi persona si avvicini, soprattutto se pretende del denaro. Se si tratta di una multa vera, arriverà una notifica dei vigili urbani a casa. Evitate persone che non vogliono identificarsi, in questo modo, i malintenzionati non potranno portare a termine il loro inganno.