Vai al contenuto

Vanessa Ballan, la furia del marito Nicola Scapinello: cos’ha affermato in caserma

Vanessa Ballan, la furia del marito Nicola Scapinello: cos’ha affermato in caserma

La notizia dell’omicidio di Vanessa Ballan ha sconvolto tutti. L’uccisione di una donna incinta, presa a coltellate, ha fatto infuriare tutti ma soprattutto il marito, che ha visto la madre di suo figlio morire davanti ai suoi occhi. Nicola Scapinello, dopo il ritrovamento del cadavere è stato portato in caserma per l’interrogatorio. Il ragazzo non sapeva che mentre lui stava rilasciando la sua dichiarazione ai carabinieri, era già partita la caccia a Bujar Fandaj. Cosa ha fatto Nicola in quel lasso di tempo? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Vanessa Ballan, spunta un video choc sul presunto killer

Leggi anche: Oroscopo, quali sono i tre segni zodiacali più falsi? Ecco la classifica

marito vaness 683x1024

Cos’è successo dopo l’omicidio di Vanessa Ballan

Quando i carabinieri hanno trovato Nicola sulla scena del delitto, il ragazzo era sotto choc. Scapinello ha trovato la moglie, incinta di tre mesi, riversa sul pavimento. I parenti di Nicola Scapinello, anche loro sconvolti per quanto accaduto, sapevano che la vittima aveva denunciato il 41enne Bujar Fandaj per stalking. Nonostante i carabinieri sapevano che l’uomo kosovaro era il primo sospettato, hanno comunque condotto Nicola in caserma, per escludere un suo potenziale coinvolgimento nel delitto. “Non può essere stato lui, non farebbe male a una mosca e soprattutto non farebbe mai male all’amore della sua vita”, ha confidato un parente del ragazzo. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Forte scossa di magnitudo 4.1 in Italia: paura e gente in strada

Leggi anche: Meteo di Natale, l’allerta di Giuliacci: cosa succederà in Italia

vanessa ballan 683x1024

Nicola Scapinello furioso in caserma per la morte di Vanessa: cos’ha fatto

Nicola è rimasto fino alle 18.30 nella stazione dei carabinieri di Riese Pio X. All’uscita dalla caserma, è salito a testa bassa nella sua auto, senza dire una parola, e si è diretto verso casa dei genitori visto che la sua è stata posta sotto sequestro dagli inquirenti. Gli verrà messo a disposizione un supporto psicologico, anche per riuscire a spiegare a suo figlio di quattro anni che la mamma è morta. Il ragazzo è quindi rimasto tutto il pomeriggio con i carabinieri e ad un certo punto avrebbe affermato furioso: “Spero lo prendano e che lo prendano presto”. Nicola non ci vedeva più dalla rabbia e ha anche parlato di “linciaggio”. (Continua dopo le foto)

nicola scapinello 683x1024

La fuga di Bujar Fandaj

Nella serata di ieri, martedì 19 dicembre 2023, i carabinieri hanno arrestato il presunto killer di Vanessa. L’uomo aveva provato a creare una falsa pista. Ieri mattina tra le 8 e le 9 aveva postato su Instagram una storia nella quale si vede una foto scattata all’interno di una vettura che inquadra un cartello autostradale sloveno che indica come direzione Lubiana, in prossimità dello svincolo per Nova Gorica. Il maldestro tentativo di depistaggio non ha funzionato e l’uomo è stato trovato non lontano dalla sua abitazione ad Altivole. Fandaj è stato portato in caserma, in stato di fermo per omicidio volontario in attesa di convalida.