Vai al contenuto

Uomo dichiarato morto resuscita in ambulanza: come è successo

Uomo dichiarato morto resuscita in ambulanza: come è successo

Lo scorso giovedì un uomo è stato dichiarato morto in seguito ad un incidente stradale. La sua famiglia aveva già organizzato il funerale, quando è tornato improvvisamente in vita. L’uomo, un anziano di 60 anni, si trovava nell’ambulanza e che lo stava portando alla veglia funebre, al suo fianco il nipote che si è accorto che suo nonno aveva mosso la mano, così ha chiesto al personale medico di cambiare direzione e di dirigersi all’ospedale più vicino. Ma come è successo?

Leggi anche: Moglie e marito muoiono insieme a distanza di pochi minuti: il motivo è sconvolgente

Leggi anche: Bambino di 2 anni trovato morto in casa, poi la scoperta choc: cosa gli è successo

uomo dichiarato morto

Uomo resuscita in ambulanza

Lo scorso giovedì ad Haryana, in India un 60enne di nome Balwant Singh Brar era stato dichiarato morto dai medici e in ambulanza stava raggiungendo il luogo della veglia funebre. Il caro estinto era accompagnato dal nipote, il quale ha notato che il nonno aveva mosso una mano dopo che l’ambulanza era sobbalzata a causa di una buca sulla strada. A quel punto l’uomo ha chiesto all’autista di dirigersi subito verso l’ospedale più vicino poiché il nonno non era morto. (continua dopo la foto)

Leggia anche: Aereo si schianta in strada e colpisce le macchine: un massacro

Screenshot 2024 01 17 alle 12.48.17 857x1024

La vicenda ha suscitato grande scalpore in India e ha lasciato esterrefatta la famiglia dell’uomo che aveva addirittura organizzato il funerale. Il signore, dichiarato morto dai medici, al momento si trova in terapia intensiva in ospedale, ed è fuori pericolo. Non è la prima volta che si sentono fatti del genere che sono fenomeni spiegabile scientificamente. Abbiamo già sentito parlare di morte apparente, sitauzione che consiste in uno stato caratterizzato da perdita della coscienza e della sensibilità, impossibilità di percepire il battito cardiaco e i movimenti respiratori, assenza dei riflessi, flaccidità muscolare e rilasciamento degli sfinteri.