Vai al contenuto

Un altro femminicidio, uccisa a 16 da due coetanei: la scoperta da brividi sul loro cellulare

Un altro femminicidio, uccisa a 16 da due coetanei: la scoperta da brividi sul loro cellulare

Una giovane di appena 16 anni è stata uccisa due coetanei. Hanno pianificato a lungo l’omicidio, prima di portarlo a termine in un parco. Hanno attirato la vittima con la scusa di sniffare cocaina e l’hanno uccisa con 28 coltellate. Secondo i giudici è stato un “attacco prolungato e violento”. I killer della giovane sono due coetanei, un ragazzo e una ragazza. Il corpo della giovane è stato rinvenuto da un passante, che ha immediatamente allertato la polizia e i soccorsi. I medici hanno provato a rianimarla, ma per lei non c’era più nulla da fare. (Continua…)

Leggi anche: Uccide le tre figlie di 4, 10 e 11 anni e si costituisce: poi la scoperta da brividi

Leggi anche: Kimberly Bonvissuto, la ragazza è viva: cos’hanno scoperto

polizia 4 683x1024

Uccisa a 16 anni da due coetanei

Un altro caso di femminicidio: una ragazza di appena 16 anni è stata uccisa con 28 coltellate da due coetanei, un ragazzo e una ragazza. I due avevano pianificato a lungo l’omicidio. Già ci avevano provato una volta, dando appuntamento alla ragazza, ma questa alla fine si era tirata indietro. Questa volta, invece, hanno portato a termine il delitto. Hanno attirato la vittima in un parco con la scusa di sniffare cocaina e l’hanno uccisa con 28 coltellate. Secondo i giudici è stato un “attacco prolungato e violento”. Il corpo della giovane è stato rinvenuto da un passante. I medici, accorsi immediatamente sul posto, hanno cercato di tenere in vita la ragazza, ma è stato inutile. I corpi inferti alla giovane sono stati letali. (Continua…)

Leggi anche: Esselunga, scatta il ritiro di questo prodotto: cos’hanno scoperto

Leggi anche: Batterio pericoloso, è boom di contagi: si teme una nuova pandemia

polizia 3 768x1024

Chi era la ragazza uccisa

La ragazza uccisa dai due coetanei si chiamava Brianna Ghey. Era transgender in quanto era nato maschiato, ma da qualche anno si vestiva come una ragazza. Brianna a quanto pare conosceva i suoi assassini. La coetanea addirittura pare fosse “ossessionata” da lei, in quanto ai suoi occhi era “molto diversa” rispetto agli altri. Man mano, però, l’interesse della giovane era diventato molto oscuro, tanto da spingerla a pianificare la sua uccisione. Con l’aiuto di un suo coetaneo, la giovane ha attirato la vittima in un parco e l’ha uccisa con 28 coltellate. Durante l’interrogatorio, i due si sono accusati a vicenda, ma i giudici hanno ritenuto entrambi colpevoli, in quanto “agendo insieme, hanno pianificato ed eseguito il loro piano per ucciderla”. (Continua…)

polizia scientifica 768x1024

La scoperta sul cellulare

Durante le indagini per la morte di Brianna Ghey, gli investigatori hanno fatto una scoperta da brividi sul cellulare dei due giovani accusati di averla uccisa. Essi, infatti, avevano una lista di persone da uccidere e tra queste vi era proprio Brianna. Una scoperta che ha raggelato il sangue della polizia, rimasta scossa di fronte alle “note” sul cellulare dei due ragazzi.