x

x

Vai al contenuto

Tragedia alla festa di compleanno: la lite finisce malissimo

Tragedia alla festa di compleanno: la lite finisce malissimo

La storia che stiamo per raccontarvi vi lascerà senza parole. Il tutto è avvenuto nel corso di una festa di compleanno sabato sera, 24 Febbraio 2024, in Sicilia. I fatti sembrano rispecchiare alla perfezione la trama di una puntata di una serie crime, ma purtroppo in questo caso è tutto vero. Un 43enne è stato ferito mortalmente con un fendente all’addome al culmine di una lite scoppiata a un compleanno a Mascalucia, paese in provincia di Catania. Vediamo nel dettaglio una prima ricostruozione dei fatti ad opera degli inquirenti giunti sul luogo dell’omicidio. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Tragedia nel calcio: il giovane muore a soli 20 anni

Leggi anche: Tragedia in Italia, ci sono morti e dispersi: cos’è successo

Leggi anche: Tragedia sulla metro in Italia, donna investita e uccisa

Leggi anche: Tragedia in Italia, auto si ribalta con due bimbi a bordo: poi la drammatica scoperta

Omicidio a Mascalucia, ucciso a coltellate ad una festa di compleanno

Omicidio a Mascalucia in Sicilia nella serata di sabato 24 Febbraio 2024. Un 43enne, come riportato da Leggo, è stato ferito mortalmente con un fendente all’addome al culmine di una lite scoppiata a un compleanno a Mascalucia, paese etneo in provincia di Catania. Il delitto è avvenuto in una villetta in via Pablo Picasso. Secondo quanto si è appreso il delitto è maturato nell’ambito di contrasti familiari. L’uomo è morto durante il trasferimento in ambulanza in ospedale. Sul posto a Mascalucia sono intervenuti i Carabinieri della locale tenenza e della compagnia di Gravina di Catania che hanno fermato un 60enne, parente di primo grado della vittima, che non era il festeggiato. Indagini, coordinate dalla Procura di Catania, sono in corso per accertare l’esatta dinamica dell’omicidio. (Continua a leggere dopo la foto)

Dove si trova il paese della lita finita in tragedia

Mascalucia è un comune italiano di 31 894 abitant della città metropolitana di Catania in Sicilia. Situata nella parte meridionale dell’Etna, fino ai primi anni Settanta del XX secolo era un piccolo centro agricolo e di villeggiatura. Diverse sono le ipotesi sull’origine e il significato del toponimo della cittadina etnea. La prima di queste sostiene la sua derivazione da Massalargia, che letteralmente in latino vuol dire “villaggio-dono”, in riferimento a quelle donazioni compiute tra il 304 e il 335 d.C. dall’Imperatore Costantino al Papa Silvestro I. Papa Gregorio I nella sua Epistola ad Cyprianum del 590, fece menzione delle massae esistenti nel territorio di Catania e fece inoltre riferimento al tempio di Sant’Antonio Abate Studi effettuati nel XV secolo dallo storico Lorenzo Valla, smentirono le donazioni fatte da Costantino alla Santa Sede, e molti secoli più tardi, lo storico Matteo Gaudioso formulò l’ipotesi secondo cui il toponimo derivi invece da Maniscalchia, termine che richiama alle zone di difesa regia, tipicamente destinate all’allevamento e alla ferratura dei cavalli.

Foto di repertorio