x

x

Vai al contenuto

Torino-Lecce 2-0: Bellanova e Zapata regalano i tre punti

Torino-Lecce 2-0: Bellanova e Zapata regalano i tre punti

Il Torino batte il Lecce 2-0 e conquista tre punti importanti per la classifica. Si avvicina la zona europea per i granata.

TorinoLecce: in campo le formazioni di Juric e Baroni

Allo stadio Olimpico di Torino il Lecce va in cerca di punti salvezza, mentre il Toro prova ad agganciare il treno per l’Europa. Juric schiera il solito 3-5-2 con Milinkovic-Savic in porta, Djidji, Lovato e Masina in difesa, Bellanova, Vlasic, Ricci, Ilic e Lazaro a centrocampo e Pellegri e Zapata in attacco. Il Lecce risponde con un 4-3-3 con Falcone in porta, Gendrey, Pongracic, Baschirotto e Dorgu in difesa, centrocampo formato dal trio Blin, Ramadani e Rafia, Almqvist, Piccoli e Oudin nel tridente offensivo. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Zeman, nuovo ricovero per l’allenatore: come sta

Leggi anche: Inter-Salernitana finisce 4-0: LuLa show, Inzaghi è in fuga

Sansone con la maglia del Lecce
Nicola Sansone si apposta in area di rigore per il calcio d’angolo (Photo by Jonathan Moscrop/Getty Images)

Le fasi salienti della partita tra Torino e Lecce

Il primo tempo della partita tra Torino e Lecce si apre con un’azione pericolosa di Bellanova, che però sbaglia il tocco davanti alla porta. Poco dopo, è ancora Bellanova a provarci di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma la sua conclusione è debole e finisce tra le braccia del portiere. Al 13′, Masina salva la porta del Torino su un errore di Milinkovic, che aveva perso palla in area di rigore. La partita prosegue con un tentativo di Zapata da posizione defilata, però il suo tiro è troppo debole per impensierire il portiere. Nel finale di frazione Vlasic ci prova dalla distanza, ma la sua conclusione è alta sopra la traversa. Il primo tempo si chiude con l’ammonizione di Djidji per un fallo di gioco.

La ripresa inizia con il Torino che spinge subito sull’acceleratore e trova il vantaggio al 50′: Bellanova riceve palla sulla destra, salta un avversario e calcia di sinistro sul secondo palo, battendo Falcone. È il primo gol in campionato per l’esterno granata con un passato nell’Inter. Poco dopo, al 50′, arriva anche il cartellino giallo per Blin, che commette un fallo tattico a centrocampo. Il Lecce prova a reagire, ma al 70′ rimane in 10 uomini: Pongracic riceve il secondo cartellino giallo e viene espulso. Il Torino ne approfitta e raddoppia al minuto 81: Zapata riceve palla in area, si gira e calcia di sinistro, infilando ancora una volta Falcone. Nel finale, il Lecce sfiora il gol con Okereke, ma il suo tiro viene annullato per fuorigioco al 91′. L’arbitro concede 4 minuti di extra time, ma non succede più nulla e la partita si conclude con la vittoria del Torino sul Lecce per 2-0. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Juric in ginocchio
Ivan Juric richiama i giocatori del Torino (Photo by Marco Canoniero/LightRocket via Getty Images)

I prossimi appuntamenti di Torino e Lecce

Dopo la partita, il Torino è salito all’8° posto in classifica, mentre il Lecce è rimasto 13°.

Prossime partite del Lecce nel campionato Serie A:
– 25 febbraio 2024 contro l’Inter (in casa)
– 3 marzo 2024 contro il Frosinone (fuori casa)
– 10 marzo 2024 contro il Verona (in casa)
Prossime partite del Torino nel campionato Serie A:
– 22 febbraio 2024 contro la Lazio (in casa)
– 26 febbraio 2024 contro la Roma (fuori casa)
– 2 marzo 2024 contro la Fiorentina (in casa)

Tabellino di Torino-Lecce

Marcatori: 5’ st Bellanova (T), 35’ st Zapata (T)

Torino (3-4-1-2): Milinkovic Savic; Djidji, Lovato, Masina; Bellanova, Ricci, Ilic (43’ st Gineitis), Lazaro (31’ st Vojvoda); Vlasic (17’ st Linetty); Pellegri (17’ st Sanabria), Zapata (43’ st Okereke). All.: Juric

Lecce (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Dorgu (34’ st Gallo); Blin (16’ st Kaba), Ramadani, Rafia (16’ st Sansone); Almqvist, Piccoli (34’ st Krstovic), Oudin (29’ st Touba). All.: D’Aversa

Le dichiarazioni dei protagonisti

Raoul Bellanova, ex prodotto del vivaio rossonero, ha trovato la prima rete con la maglia del Torino. Le parole dell’esterno difensivo: “Sapevamo che non sarebbe stata una gara facile. Non è stato un bel primo tempo, poco gioco e tanti palloni buttati. Nel secondo siamo entrati sin dal primo minuto con lo spirito giusto e sono arrivati questi tre punti fondamentali. Sono in un buon momento, sono contento soprattutto perché porta punti alla squadra. Spero sia il primo gol di una lunga serie“. Delusione invece per D’Aversa, che torna a casa con zero punti e con una classifica deficitaria: “Abbiamo preso gol su una situazione che potevamo creare un’occasione noi, Bellanova ha calciato bene ed è stato bravo. Con l’espulsione la partita è finita, la vittoria dei granata è meritata ma fino a quel momento era da pareggio. Abbiamo avuto un paio di occasioni, il secondo gol preso su palla inattiva“.

Leggi anche: Donne e motori: chi sono le fidanzate e mogli (bellissime) dei piloti di Formula 1

Argomenti