Vai al contenuto

Superlega: le reazioni di federazioni e club

Superlega: le reazioni di federazioni e club

La nascita della nuova Superlega ha scatenato reazioni differenti da parte del mondo del calcio: da una parte le federazioni (Fifa e Uefa) che hanno ribadito come “Chiusa” la questione relativa alla nascita di una competizione simile a quella presentata nel 2021, dall’altra la volontà di alcuni club di voler emanciparsi dal giogo delle due federazioni internazionali che – come sentenziato dalla Corte di Giustizia Europea – non detengono a livello normativo alcun “monopolio”.

Leggi anche: “Rinasce” la Superlega: come sarà strutturata

Leggi anche: Corte UE annulla “monopolio” Uefa e apre alla Superlega

Ceferin: “Superlega competizione con due club”

Intervenuto in conferenza stampa Aleksander Ceferin, presidente della Uefa, ha così parlato nei riguardo della sentenza pronunciata dalla Corte di Giustizia UE e della presentazione da parte di A22 Sports del nuovo formato della Superlega: “La cosa più importante è che il calcio rimane unito, lo dimostra il fatto che qui sono presenti tutti i principali rappresentanti del calcio europeo. Il progetto della Superlega non comprende i principi del merito sportivo. Oggi abbiamo avuto l’ulteriore conferma che quello della Superlega è un progetto chiuso e non aperto. Noi non proveremo a fermarli, non lo abbiamo mai fatto. Loro possono creare quello che vogliono. Io spero che inizino il prima possibile questa competizione con due club“. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

GettyImages 1497668346 1 1024x683
Aleksander Ceferin premia Edin Dzeko, centravanti dell’Inter, nella finale di Champions League persa dai nerazzurri contro il Manchester City

I “Due club” citati da Ceferin dovrebbero essere, stando alle prime reazioni, Barcellona e Real Madrid, club fondatori della Superlega ipotizzata nel 2021: “Ora abbiamo il dovere di dare la spinta di cui il calcio ha bisogno – ha affermato il presidente dei blancors Florentino Perez – Siamo all’inizio di un nuovo tempo e potremo lavorare liberamente, senza minacce, con l’obiettivo di innovare e migliorare il calcio”.

A fare da eco al Real Madrid è il rivale storico Barcellona che attraverso un comunicato ufficiale si dice disponibile alla creazione di una nuova competizione: “Essendo uno dei club promotori del progetto della Superlega, il Barcellona ritiene che la sentenza apra la strada a una nuova competizione calcistica di alto livello in Europa”.

Le altre big dicono “No”

Il presidente del Coni Malagò e le federazioni di Bundesliga, Premier League, Ligue 1 e “le altre della Liga” hanno espresso parere fortemente contrario alla creazione della nuova Superlega dichiarandosi totalmente disponibili a proseguire il percorso intrapreso con la Uefa per la creazione della nuova Champions League ed Europa League che avrà luce nella prossima stagione.