x

x

Vai al contenuto

Sudafrica campione del mondo: battuti 12-11 gli All Blacks

Sudafrica campione del mondo: battuti 12-11 gli All Blacks

Il Sudafrica è campione del mondo di rugby per la quarta volta nella sua storia. Sconfitti i favoriti All Blacks per 12 a 11.

Sudafrica campione del mondo

A dispetto dei pronostici il Sudafrica alza al cielo la Ellis Cup e si laurea campione del mondo nella notte di Parigi. Partita contratta decisa solamente dai calci piazzati realizzati da Pollard. La partita è equilibrata nel primo tempo, con il Sudafrica che va sul 6-0 prima di subire la reazione (sempre su punizione) della Nuova Zelanda. L’episodio decisivo avviene al minuto 29, quando Sam Cane entra alto su Kriel e si guadagna un giallo, poi trasformatosi in rosso con il TMO. Gli All Black sono costretti a giocare in inferiorità per il resto della gara, affidandosi a iniziative spesso più di cuore che tecniche e salvano miracolosamente su Kolisi diretto a meta. Al fischio finale si scatena la festa per i sudafricani in mezzo al campo. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Garcia tende la mano a Pioli per dimenticare il litigio passato

Leggi anche: Cambiaso all’ultimo minuto, la Juventus vola in testa

Springbok festeggiano la vittoria
Il Sudafrica è campione del Mondo di rugby in Francia (Photo by David Rogers/Getty Images)

Kolisi nella storia

Siya Kolisi entra nella storia alzando per la seconda volta la Coppa del Mondo di rugby. Uguagliato il record di Richie McCaw della Nuova Zelanda, che aveva alzato la Ellis Cup già due volte da capitano (2001 e 2015) con gli All Blacks. Per gli Springboks invece quarta vittoria del titolo, ovvero record assoluto: a tre vittorie proprio la Nuova Zelanda, poi Australia a 2 e Inghilterra a 1.

Leggi anche: Martin vince la sprint in Thailandia e accorcia su Bagnaia

Argomenti