x

x

Vai al contenuto

Strage di Erba, finisce malissimo per il giudice: in arrivo un duro provvedimento

Strage di Erba, finisce malissimo per il giudice: in arrivo un duro provvedimento

Strage di Erba giudice. Cuno Tarfusser è il sostituto pg di Milano che crede che Olindo Romano e Rosa Bazzi non c’entrino nulla con la strage di Erba e pertanto ha chiesto alla Corte di appello di Brescia la revisione del processo. Per lui, però, le cose si mettono davvero male, dato che ha ricevuto un duro provvedimento. (Continua…)

Leggi anche: Incidente al parco: muore giovane mamma di 27 anni per una terribile disattenzione

Leggi anche: Incidente choc mentre vanno al mare, l’auto finisce disintegrata. Chi c’era a bordo

Tutto sulla strage di Erba

La strage di Erba è stato un caso di omicidio plurimo commesso in provincia di Como l’11 dicembre 2006. Per il fatto sono stati condannati i coniugi Olindo Romano e Angela Rosa Bazzi. I due avrebbero ucciso a colpi di coltello e spranga Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini.

Nella strage ci fu un unico superstite, Mario Frigerio, marito di Valeria Cherubini, colpito con un fendente alla gola. L’uomo, però, riuscì a salvarsi grazie ad una malformazione congenita alla carotide che gli impedì di morire dissanguato. La strage avvenne nell’abitazione di Raffaella Castagna. L’appartamento fu dato alle fiamme subito dopo l’esecuzione del delitto. Per l’omicidio plurimo, i due coniugi sono stati condannati all’ergastolo. (Continua…)

Leggi anche: Ragazzo di 20 anni scomparso a Milano, l’appello dei familiari

Leggi anche: Lui muore in luna di miele, due mesi dopo la tragedia

Strage di Erba, il giudice che crede nell’innocenza di Olindo e Rosa

Per la strage di Erba, Olindo Romano e Rosa Bazzi sono stati condannati all’ergastolo. Il giudice Cuno Tarfusser, però, crede che i due siano innocenti e per questo ha chiesto alla Corte di appello di Brescia la revisione del processo. Adesso, però, si mette male per lui, in quanto è arrivato un provvedimento disciplinare nei suoi confronti. Tarfusser dovrà difendersi da questa “accusa”. (Continua…)

Strage di Erba, il giudice finisce sotto inchiesta

Cuno Tarfusser finisce sotto inchiesta, in quanto la procura generale della Cassazione gli contesta di aver depositato la richiesta di revisione del processo che ha visto coinvolto Olindo Romano e Rosa Bazzi “violando il documento organizzativo dell’ufficio”. Come si legge sul Corriere della Sera, la procura accusa Tarfusser di aver “violato i doveri di correttezza, riserbo ed equilibrio” quando il 31 marzo depositò di propria iniziativa in cancelleria la richiesta di revisione della condanna definitiva dei due ergastolani. Secondo l’accusa, infatti, il giudice l’avrebbe fatto “in palese violazione del documento organizzativo dell’ufficio che assegna all’Avvocato generale e al Procuratore generale (che in caso di dissenso ha l’ultima parola) la facoltà di richiedere la revisione di sentenze” qualora sopravvengano nuove prove di innocenza.