Vai al contenuto

Rudi Garcia al Napoli: contratto biennale, addio amaro di Spalletti

Rudi Garcia al Napoli: contratto biennale, addio amaro di Spalletti

Rudi Garcia firma con il Napoli: contratto biennale con opzione di rinnovo per il terzo. Si chiude l’era Spalletti

Rudi Garcia è il nuovo allenatore del Napoli. L’attesa è finita, dopo giorni di incognite aumentate dalle parole fuorvianti di De Laurentiis. Il presidente del Napoli aveva parlato addirittura di una lista di quaranta nomi per la panchina azzurra. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

GettyImages 1319880071 1200x800 1024x683
LYON, FRANCE – MAY 23: Rudi Garcia Olympique Lyon Head Coach during the Ligue 1 match between Olympique Lyon and OGC Nice at Groupama Stadium on May 23, 2021 in Lyon, France. (Photo by Marcio Machado/Eurasia Sport Images/Getty Images)

Si chiude l’era Spalletti

Luciano Spalletti se ne va tra gli applausi del suo pubblico e tra l’indifferenza di De Laurentiis. Il rapporto tra i due si è logorato già dallo scorso anno, per poi peggiorare sul finale di questa stagione nonostante lo scudetto. Il vulcanico presidente ha subito cercato profili che si potessero adattare alla piazza e che potessero sopportare la pressione di una squadra con lo scudetto sul petto. La scelta è dunque ricaduta su Garcia.

Leggi anche: Napoli, riscattato Simeone dall’Hellas Verona: le cifre

Leggi anche: Incontro Inter-Chelsea: si è parlato di Lukaku e Koulibaly

Ritorno in Serie A

Il tecnico francese conosce già bene il nostro campionato per aver allenato la Roma in passato. Inoltre la piazza giallorossa gli ha dato l’esperienza necessaria anche per gestire tifoserie calde e molto esigente. Marsiglia è forse anche più incandescente come città, sicuramente una gavetta perfetta prima di affrontare Napoli. Il contratto del mister francese con il Al Nassr (Arabia Saudita) si è chiuso ad aprile, giusto in tempo per un’avventura professionale più stimolante in un campionato competitivo come quello italiano.

Cosa ha convinto De Laurentiis

Ma sono sono sicuramente altri due i fattori che hanno convinto il presidente del Napoli a scommettere sull’ex Roma. La capacità di vincere con squadre sfavorite sulla carta, vedi il Lille campiona di Francia nella stagione 2010/2011. Il Napoli, per quanto campione d’Italia in carica, potrebbe ritrovarsi sulla carta ancora sfavorito se non verrà fatto un mercato all’altezza. De Laurentiis sa che serve un tecnico che faccia la differenza e che colmi le lacune della rosa, ovvero ciò che ha fatto benissimo Spalletti nelle ultime stagioni. Inoltre l’ingaggio di Garcia non è pesante come quello di altri candidati: il nuovo allenatore del Napoli percepirà 2.5 milioni di euro a stagione per i prossimi due anni, con opzione di rinnovo per il terzo.

Argomenti