x

x

Vai al contenuto

Pranzo di famiglia finisce in tragedia: prima i malori e poi la terribile scoperta

Pranzo di famiglia finisce in tragedia: prima i malori e poi la terribile scoperta

Un’intera famiglia è stata letteralmente investita da una tragedia. Avevano organizzato un pranzo per stare insieme, ma mai si sarebbero aspettati quello che poi è successo. Alcuni invitati hanno iniziato ad accusare malori. Dopodiché hanno fatto una terribile scoperta. Ormai, però, era troppo tardi: il pranzo in famiglia si era già trasformato in tragedia. (Continua…)

Leggi anche: Caso rarissimo in ospedale lascia i medici senza parole: è successo durante il parto di due gemelli

Leggi anche: Aereo precipita e muoiono padre e figlio, poi l’assurda scoperta

Pranzo di famiglia finisce in tragedia

Un pranzo di famiglia, organizzato in Australia, si è trasformato in tragedia. L’episodio spiacevole sarebbe avvenuto sabato 29 luglio, ma la notizia solo adesso si è diffusa in tutto il mondo. Una donna di 48 anni, Erin Patterson, ha organizzato un pranzo in famiglia, invitando gli ex suoceri ed un’altra coppia di parenti. Il pranzo, però, non è andato per il verso giusto e adesso sulla donna pende una grave accusa. (Continua…)

Leggi anche: Piattino a 2 euro al ristorante: interviene la chef stellata Cristina Bowerman

Leggi anche: Arrestato il figlio del famoso attore: “Ha ucciso un medico e lo ha fatto a pezzi”

Cucina funghi e muoiono tre parenti

Erin Patterson di 48 anni ha organizzato un pranzo in famiglia invitando i suoi ex suoceri ed un’altra coppia di parenti. La donna ha cucinato funghi, che poi è stato scoperto fossero velenosi. Dei quattro invitati, ben tre sono morti, mentre un altro è in pericolo di vita ma non è ancora morto. Lei invece sta bene, ma adesso rischia molto. Su di lei, infatti, pende una pesante accusa nonostante abbia a più riprese negato di aver fatto qualcosa di sbagliato. (Continua…)

Cucina funghi e muoiono tre parenti: cosa rischia adesso

Su Erin Patterson, donna australiana di 48 anni, pende una grave accusa. È infatti accusata di omicidio, nonostante abbia più volte negato di aver fatto qualcosa di sbagliato. Gli investigatori, però, la indagano come sospettata del caso. Il sospetto è piuttosto lecito, visto che la donna è l’unica superstite in quanto non ha consumato il cibo, come se sapeva fosse avariato. Nell’abitazione della donna, tra l’altro, erano presenti anche i figli, ai quali ha consegnato un pasto diverso. I ragazzi adesso sono stati affidati agli assistenti sociali per evitare nuovi problemi. Il caso ha prima fatto il giro dell’Australia e poi si è diffuso in tutto il mondo, generando molto scalpore.