Vai al contenuto

Polemica di Mazzarri verso gli arbitri: ecco cos’è successo

Polemica di Mazzarri verso gli arbitri: ecco cos’è successo

Walter Mazzarri alza la voce e se la prende anche con i giornalisti per le decisioni arbitrali a suo dire a sfavore del Napoli.

Nervosismo al Napoli

Un dato certo è il nervosismo che si percepisce a Napoli. La recente espulsione di Victor Osimhen era stato un primo segnale, seguito poi dal caso Mazzarri contro il Monza. L’ultima settimana è stata infernale anche perché il mister ha avuto un colloquio accesso con De Laurentiis: al centro del dibattito c’è la campagna acquisti e i diversi punti di vista. Per il tecnico servono rinforzi, mentre per il presidente la rosa è al completo ed è la stessa che ha vinto pochi mesi fa il campionato.(CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Inzaghi: “Ingenui sul gol, il Genoa è in condizione”

Leggi anche: Supercoppa Italiana: partecipanti e date ufficiali del torneo

La polemica di Mazzarri

Mazzarri è arrivo nervoso anche davanti alle telecamere, accusando i giornalisti di non far vedere tutto ciò che è accaduto nel corso dell’ultima gara del Napoli. Nel corso della rissa tra Kvaratskhelia e Bondo Mazzarri era intervenuto per sedare gli animi, rimanendo a sua volta coinvolta nel parapiglia. L’arbitro lo ha punti cacciandolo dal terreno di gioco scatenando la furia dell’allenatore anche nel dopo partita. Mazzarri sostiene che Kvara e Osimhen vengano martoriati ad ogni partita senza la necessaria tutela da parte dei direttori di gara. Questa sarebbe la causa del nervosismo del georgiano e in generale della squadra. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Osimhen
Victor Osimhen della SSC Napoli espulso dall’arbitro Juan Andrea Colombo durante la partita di Serie A TIM tra AS Roma e SSC Napoli allo Stadio Olimpico il 23 dicembre 2023 a Roma, Italia. (Foto di Ivan Romano/Getty Images)

Le parole del tecnico

Il mister a fine gara ha analizzato la situazione della squadra: “In tre giorni di allenamenti si era trovata questa soluzione, mi sembra sia anche venuta molto bene, purtroppo anche lui ha avuto occasione del gol e non l’ha fatta, ormai lui è martoriato, raddoppiato e non lo fanno mai giocare, cerco anche di toglierlo dalla morsa, da qui a poco anche lui ne beneficerà se anche gli arbitri se ne accorgono e ammoniscono gli altri. Simeone? Se giochiamo con 4 attaccanti e non prendiamo contropiede siamo migliorati anche in quello. E’ mancato solo il gol. Aspetto mentale? Bisogna acquistare un po’ di serenità sottoporta. La classifica non la guardo, ho fatto gli elogi alla squadra, hanno dato tutto ma ci è mancato il gol“.

Leggi anche: Kean: “Infanzia difficile, Allegri è il mio papà sportivo”

Argomenti