x

x

Vai al contenuto

Neonato rapito, la notizia è appena arrivata

Neonato rapito, la notizia è appena arrivata

Nei giorni scorsi, la storia del neonato rapito in ospedale aveva tenuto con il fiato sospeso gli italiani. La paura è che gli fosse successo qualcosa di grave. Poche ore, però, è arrivata una notizia importantissima sul neonato. (Continua…)

Leggi anche: Tragico scontro tra due autobus: il bilancio è pesantissimo

Leggi anche: Terremoto in Italia poco fa: la zona colpita

Neonato rapito a Pisa

Lo scorso 28 febbraio, un neonato è stato portato via dall’ospedale Santa Chiara di Pisa. Il piccolo era stato prelevato dalla struttura senza il consenso degli assistenti sociali. I militari hanno immediatamente avviato le attività di indagine per trovare il piccolo. Il padre è stato rintracciato subito dopo l’accaduto, ma non ha voluto fornire informazioni, mentre la madre era anche lei sparita. Dopo giorni di ricerche, poche ore fa è arrivata una notizia importantissima sul neonato scomparso. (Continua…)

Leggi anche: Tragedia in famiglia: ragazza diciottenne uccide il padre a coltellate

Leggi anche: Bologna, terribile incidente in autostrada: Marcello Falconi muore lasciando moglie e figli

È stato ritrovato

Il neonato rapito dall’ospedale Santa Chiara di Pisa lo scorso 28 febbraio è stato ritrovato. Si trovava insieme alla famiglia e per fortuna gode di ottima salute. Il neonato era seguito dai servizi sociali in quanto la coppia pare abbia problemi legati alla tossicodipendenza. La famiglia è stata individuata dai carabinieri in un comune della provincia di Pisa, dove sembra che non abbiano una residenza fissa. Il padre del neonato sarebbe di origini nordafricane, mentre la padre sarebbe sarda. Insieme a loro anche un altro figlio minorenne. (Continua…)

Cosa succede adesso ai genitori

I genitori del neonato rapito dall’ospedale di Pisa non andranno incontro ad alcun tipo di provvedimento. Non sono stati infatti commessi dei reati e non ci saranno ulteriori indagini. Il ritrovamento è stato possibile grazie allo stretto lavoro della procura della Repubblica di Pisa e del tribunale dei Minori di Firenze. Non sappiamo invece quale sarà la sorte del neonato. È probabile che possa essere affidato ai servizi sociali vista la situazione familiare.