x

x

Vai al contenuto

Napoli-Genoa 1-1: Ngonge beffa Gilardino nel finale

Napoli-Genoa 1-1: Ngonge beffa Gilardino nel finale

Il Napoli spreca molto e trova il pareggio solo nel finale con Ngonge. Buona prestazione del Genoa che è andato in vantaggio con Freundrup.

Napoli-Genoa: il pareggio scontenta tutti

La partita tra Napoli e Genoa si è conclusa con un pareggio per 1-1 che non accontenta nessuno. Mazzarri non riesce ad uscire dal periodo negativo, mentre per i rossoblu c’è il rammarico per il gol-beffa subito a fine partita. Il Genoa ha segnato per primo con Frendrup al 47′, ma il Napoli ha avuto la forza di pareggiare con Ngonge nel finale di gara al 90′. 

Mazzarri più offensivo

Allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli Mazzarri tenta il riscatto e schiera in campo un 4-3-3 con Meret in porta, Di Lorenzo, Rrahmani, Østigård e Mazzocchi in difesa, Anguissa, Lobotka e Traoré a centrocampo, e il tridente Politano, Simeone e Kvaratskhelia in attacco. Il Genoa risponde con un 3-5-2 con Martinez in porta, De Winter, Bani e Vásquez in difesa, Sabelli, Messias, Badelj, Frendrup e Martin a centrocampo, e Retegui e Gudmundsson in avanti. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Verona-Juventus 2-2: super Folorunsho, Rabiot pareggia

Leggi anche: Atalanta-Sassuolo 3-0: Pasalic, Koopmeiners e Bakker calano il tris

Il danese Ostigard in azione
Leo Skiri Ostigard imposta l’azione del Napoli dalle retrovie (Photo by Antonio Balasco/KONTROLAB/LightRocket via Getty Images)

Momenti clou dello scontro tra Napoli e Genoa

Il Napoli domina il primo tempo contro il Genoa, ma non riesce a concretizzare le numerose occasioni create. Al primo minuto, Politano crossa per Simeone che calcia impreciso. Poco dopo, Kvaratskhelia salta Sabelli e calcia forte ma centrale. Meret salva su colpo di testa angolato di Retegui che riesce a svettare nel cuore dell’area azzurra. La risposta napoletana arriva su un’azione offensiva prolungata che porta alla botta di Anguissa calcia di prima intenzione sulla quale vola Martinez.  Retegui ci riprova di testa al 26′ con un’azione analoga alla precedente, ma Meret si fa trovare pronto anche questa volta. Kvaratskhelia nervoso viene ammonito per proteste al 42′ prima del fischio di fine primo tempo. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Khvicha Kvaratskhelia
Khvicha Kvaratskhelia in azione sulla fascia destra (Photo by Franco Romano/NurPhoto via Getty Images)

La ripresa inizia con una sostituzione per il Napoli: esce Østigård ed entra Natan. Il Genoa, però, non si fa intimorire e al minuto 47 passa in vantaggio con un gol di Frendrup dopo una sponda intelligente di Retegui. Il Napoli cerca di riorganizzarsi e al minuto 59 effettua due sostituzioni: escono Traorè e Politano ed entrano Lindstrøm e Ngonge. Bisogna attendere il73esimo per rivedere i campani: su corner di Kvaratskhelia è Anguissa a staccare prepotentemente sparando alto da buona posizione. Ngonge segna il gol del pareggio per il Napoli all’ultimo minuto raccogliendo una sponda Di Lorenzo e insaccando di sinistro.

I prossimi appuntamenti di Napoli e Genoa

Il Napoli è rimasto 9° in classifica, mentre il Genoa è ora 12°.

Prossime partite del Napoli in UEFA Champions League
– 21 febbraio contro il Barcellona (in casa)
– 12 marzo contro il Barcellona (fuori casa)


Prossime partite del Napoli in Serie A
– 25 febbraio contro il Cagliari (fuori casa)
– 28 febbraio contro il Sassuolo (fuori casa)
– 3 marzo contro la Juventus (in casa)
Prossime partite del Genoa in Serie A
– 24 febbraio contro l’Udinese (in casa)
– 4 marzo contro l’Inter (fuori casa)
– 10 marzo contro il Monza (in casa)

Tabellino di Napoli-Genoa

Marcatori: 2′ st Frendrup (G), 45′ st Ngonge (N)

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Ostigard (1′ st Natan), Mazzocchi (20′ st Olivera); Anguissa, Lobotka, Traoré (13′ st Lindstrom); Politano (13′ st Ngonge), Simeone (30′ st Raspadori), Kvaratskhelia. A disp.: Contini, Gollini, Mario Rui, Zielinski, Cajuste, Dendoncker. All.: Mazzarri

Genoa (3-5-2): Martinez; De Winter, Bani, Vasquez; Sabelli (46′ st Cittadini), Messias (29′ st Malinovskyi), Badelj (46′ st Strootman), Frendrup, Martin; Retegui (29′ st Ekuban), Gudmundsson (38′ st Vitinha). A disp.: Leali, Sommariva, Vogliacco, Haps, Spence, Thorsby, Bohinen, Ankeye. All.: Gilardino

Leggi anche: Donne e motori: chi sono le fidanzate e mogli (bellissime) dei piloti di Formula 1

Argomenti