Vai al contenuto

Mourinho: “Lasciare Roma sarebbe un colpo”

Mourinho: “Lasciare Roma sarebbe un colpo”

Il legame tra Jose Mourinho e la Roma non sembra essere mai stato forte come ora. Nel post-partita di Bologna, il tecnico giallorosso ha infatti ribadito in conferenza stampa la propria intenzione di continuare il proprio percorso nella Capitale ancora per diversi anni.

Leggi anche: Bologna formato Champions: 2-0 alla Roma e quarto posto in solitaria

Leggi anche: Multa di 20mila euro a Mourinho e Roma dopo il patteggiamento

Alla base della decisione di Mourinho, oltre ai risultati ottenuti, ci sarebbe l’amore per la maglia visto nei tanti giovani che dal vivaio sono passati alla prima squadra. Un fatto eccezionale per una squadra di questo blasone ha detto Mourinho, che è rimasto molto colpito dallo “spirito romanista” che lega sia i tifosi che i calciatori più giovani. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Pisilli Mourinho
Pisilli, abbracciato dai compagni, riceve i complimenti di Mourinho

Niente colloquio con la dirigenza

“Io voglio continuare ad allenare qui, con le nostre limitazioni del Fair play finanziario bisogna pensare ai giovani su cui investire e con potenziale, piuttosto che puntare su altri che sono già a un determinato livello e senza margini di sviluppo” ha affermato lo Special One che ha anche rivelato di non aver ancora discusso le proprie intenzioni con la proprietà: “Con la proprietà non ho parlato ma io voglio continuare ad allenare la Roma, i suoi tifosi sono unici”.

Addio non voluto da Mou

Mouinho, che ieri ha visto perdere la sua Roma in casa della rivelazione Bologna per 2-0, ha anche chiarito che un eventuale suo addio al club giallorosso non avverrebbe per sua volontà: “Sarebbe dura per me la separazione. E se la separazione dovesse mai avvenire non sarebbe per decisione mia”

Argomenti