Vai al contenuto

Milan, arriva Popovic: beffato il Manchester City

Milan, arriva Popovic: beffato il Manchester City

Matija Popovic sarà un nuovo giocatore del Milan. Il serbo classe 2006 arriverà a parametro zero a gennaio dal Partizan Belgrado. I rossoneri hanno superato la concorrenza del Manchester City. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Osimhen-Politano e curva Verona: le decisioni del giudice sportivo

Leggi anche: Milan, Pioli confermato: decisive le telefonate tra dirigenza e calciatori

Geoffrey Moncada
Geoffrey Moncada a Milanello per l’amichevole Milan-Lumezzane. (Photo by Giuseppe Cottini/AC Milan via Getty Images)

Primo squillo del Milan sul mercato: definito l’arrivo in rossonero di Matija Popovic. Il talento serbo classe 2006 firmerà un contratto quinquennale, arriva dal Partizan Belgrado a parametro zero. Nelle prime settimane di gennaio il giocatore sbarcherà a Milano per siglare il nuovo accordo.

Le parti hanno già raggiunto l’intesa e ciò che manca è solamente la decisione definitiva dal club rossonero di occupare lo slot extra con il suo tesseramento. Complice questa indecisione, nelle ultime settimane aveva tentato l’inserimento il Manchester City. Popovic però ha preferito confermare la parola data a Moncada e D’Ottavio e dunque il matrimonio sembra proprio destinato a consumarsi.

Chi è Matija Popovic

Di nazionalità serba, Matija Popovic è nato l’8 gennaio 2006 ad Altötting, in Germania. Stiamo parlando di un trequartista che può giocare anche come esterno destro nel tridente d’attacco oppure addirittura come punta centrale. La duttilità tattica è una delle sue principali caratteristiche.

E’ un giocatore estremamente tecnico nonostante l’altezza imponente: 195 centimetri! Si è affermato nel Partizan U17, bomber con 20 reti nel 2022-23. La sua fisicità unita e la sua intelligenza tattica gli permettono di svariare su tutto il reparto offensivo come punto di riferimento mobile per tutta la squadra. Per sostenere le visite mediche e poi firmare il nuovo contratto con il Milan, Popovic dovrà attendere fino al compimento del diciottesimo anno d’età (il prossimo 8 gennaio).