Vai al contenuto

Milan al cardiopalma; rimontata 3-2 l’Udinese allo scadere

Milan al cardiopalma; rimontata 3-2 l’Udinese allo scadere

Il Milan ha vinto in rimonta 3-2 contro l’Udinese nella trasferta valida per l’anticipo della ventunesima giornata di Serie A. Apre le danze Lotus-Cheek, dopo i padroni di casa pareggiano e passano in vantaggio. Ribaltano il risultato Jovic e Okafor. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Buona la prima per De Rossi: Roma batte Verona 2-0

Leggi anche: Napoli prima finalista della Supercoppa: travolta 3-0 la Fiorentina

Pioli dalla panchina
Stefano Pioli contesta la decisione dell’arbitro a San Siro (Photo by Claudio Villa/AC Milan via Getty Images)

Nella prima frazione di gioco, i giocatori del Milan iniziano in modo positivo, mostrando determinazione e aggressività nei contrasti. Prima del vantaggio ufficiale al 31′, realizzato da Loftus-Cheek in seguito a un’eccezionale azione orchestrata da Leao, sviluppata da Theo e conclusa dal centrocampista ex Chelsea, i rossoneri evidenziano alcune pericolose ripartenze.

Poco dopo, la partita viene momentaneamente interrotta a causa di cori razzisti provenienti dai tifosi bianconeri, diretti verso Mike Maignan. È necessario attendere alcuni minuti prima che l’arbitro conceda il fischio per la ripresa. Tuttavia, al 42′, poco prima dell’intervallo, l’Udinese pareggia il punteggio grazie a Samardzic: notevole la rete realizzata dal centrocampista friulano da fuori area, dopo aver superato Kjaer.

La ripresa

Nella seconda metà della partita, l’Udinese mostra maggiore intensità e resistenza. Infatti, al 62′, Thauvin segna il gol del 2-1 sfruttando una confusione tra Theo e Reijnders e riuscendo a trafiggere Maignan. I rossoneri cercano di aumentare la pressione e inseriscono Okafor e Jovic. Questa scelta si rivela vincente, poiché all’82’, il croato spinge di testa il pallone del pareggio dopo che Giroud aveva colpito la traversa, con la palla rimbalzata sulla linea di porta.

Il Milan continua a credere nella vittoria e alla fine completa la rimonta: al 93′, su un calcio d’angolo, il pallone arriva a Okafor, che lo stoppa con il petto e lo infila in rete. Una vittoria di grande importanza per il Diavolo, la quarta consecutiva in campionato.

Le parole di Pioli

Nel primo tempo dovevamo fare qualche gol in più, poi da niente abbiamo preso due gol e la gara è diventata più difficile. Ma poi se giochi, se ci credi, se credi nei compagni e nelle tue qualità puoi raggiungere risultati importanti“.

Argomenti