Vai al contenuto

Marina Berlusconi, cambia tutto per lei a Fininvest dopo la morte del padre Silvio

Marina Berlusconi, cambia tutto per lei a Fininvest dopo la morte del padre Silvio

Marina Berlusconi, cambia tutto per lei dopo la morte del padre Silvio: cos’hanno deciso – Con la scomparsa di Silvio Berlusconi anche Fininvest cambia volto. A mutar pelle pure la nuova presidente Marina Berlusconi. Si va verso una fase inedita con significative modifiche dei ruoli e non è che un primo passo. L’indiscrezione arriva dal «Corriere della Sera». (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Luigi Berlusconi, super mutuo per una villa da 1600 mq: la cifra è folle

Leggi anche: Marta Fascina, la notizia da brividi dopo la morte di Berlusconi

marina berlusconi 2 782x1024

Marina Berlusconi, cambia tutto per lei dopo la morte del padre Silvio

Con la morte di Silvio Berlusconi, Fininvest è costretta a reinventarsi. La nuova presidente, Marina Berlusconi, assumerà più potere nell’azienda fondata dal papà. Si va verso una nuova fase, segnata dalle deleghe alla primogenita dell’imprenditore scomparso. L’ad Danilo Pellegrino avrà una carica doppia, diventando anche direttore generale, a conferma della fiducia e stima immutate della famiglia Berlusconi nei confronti del manager di 65 anni, che da ben trent’anni lavora in azienda. “Più deleghe esclusive alla numero uno — secondo i verbali del consiglio di amministrazione — ma raddoppio della carica per l’ad che diventa anche direttore generale a conferma della fiducia riposta dalla famiglia nel manager sessantacinquenne arrivato 35 anni fa in via Paleocapa”, si legge sul «Corriere della Sera». (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Barbara D’Urso e Pier Silvio Berlusconi, è guerra aperta tra i due: cosa sta succedendo

Leggi anche: Arianna Meloni, la sorella di Giorgia su tutte le furie: scatta la querela

Marina Berlusconi Fininvest

Fininvest: un nuovo corso dopo la morte di Silvio Berlusconi

“Nel dettaglio, otto righe del verbale del cda del 29 giugno attribuiscono poteri esclusivi alla presidente su alcune materie (operazioni bancarie, girofondi, nomina direttori) che fino a quel momento erano delegate anche a Pellegrino. È una piccola scossa alla governance, la prima dalla scomparsa di Silvio Berlusconi il 12 giugno, che si inserisce in un percorso destinato a traghettare la Fininvest nella nuova fase, con la seconda generazione pienamente in cabina di regia. Il governo della holding che controlla, tra l’altro, Mfe-Mediaset, Mondadori, il 30% di Banca Mediolanum, il Monza Calcio e il Teatro Manzoni, potrebbe ulteriormente evolvere dopo alcuni passaggi formali attesi nei prossimi giorni”, svela sempre il «Corsera». Ma come cambia il ruolo di Marina Berlusconi? (continua a leggere dopo le foto)

Marina Berlusconi  832x1024

I nuovi poteri di Marina Berlusconi: l’indiscrezione

A Marina Berlusconi spettano anche i poteri, «da esercitarsi senza limite d’importo» di «compiere tutte le operazioni bancarie attive», «aprire ed estinguere conti correnti bancari e postali, depositi titoli (…)», «disporre girofondi e trasferimenti di strumenti finanziari esclusivamente tra i conti intestati della società», «nominare e revocare direttori». Poteri che fino al 28 giugno erano condivisi con Pellegrino. Secondo fonti Fininvest, sentite dal «Corriere», si tratta della diretta conseguenza della nomina del manager anche a direttore generale, come nelle migliori practice di mercato. Per questo gli incarichi persi dal Pellegrino ad sono passati al suo alter ego dg. E sarebbe questo solo l’inizio di una nuova era post Silvio.