x

x

Vai al contenuto

La mamma apre la lavatrice per ritirare i panni: ma quello che trova dentro la sconvolge

La mamma apre la lavatrice per ritirare i panni: ma quello che trova dentro la sconvolge

L’orribile vicenda è accaduta in Nuova Zelanda e la notizia ha fatto il giro del mondo. Si è trattato di un dramma assurdo ma vero. La donna aveva avviato il programma della lavatrice normalmente. Soltanto a lavaggio concluso si è resa conto dell’orrore. Appena si è accorta di quello che era successo è rimasta sconvolta. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Bambina di 5 anni chiama disperata la mamma ma lei non arriva: poi la triste scoperta

Leggi anche: Meteo, Mario Giuliacci avverte gli italiani: subito una brutta sorpresa

Nuova Zelanda, bambino morto nella lavatrice: la madre non se n’era accorta

La madre aveva avviato la lavatrice come sempre senza accorgersi che dentro c’era il figlio. La donna , una volta terminato il programma, ha tirato fuori i vestiti dalla lavatrice, insieme al corpo del figlio, per il quale non c’era più alcuna speranza. “La polizia sta indagando sulle circostanze della morte e il medico legale è stato informato”, affermano le autorità locali. Resta un grosso dubbio: come ha fatto la madre a non accorgersi che il figlio si trovava nella lavatrice? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Meteorite cade in Italia, l’avvertimento ai cittadini

Leggi anche: Inferno in autostrada: maxi tamponamento tra tir e auto

Troppi incidenti con le lavatrici

La morte del bambino non viene trattata come sospetta dalla polizia. Secondo la Consumer Product Safety Commission, ci sono stati almeno tre decessi correlati con protagonisti bambini di età pari o inferiore a cinque anni dal 2014, soltanto in Nuova Zelanda. Tantissimi i genitori che hanno portato i figli al pronto soccorso per incidenti con le lavatrici, secondo le stime almeno 3mila. “È fondamentale che i genitori spieghino ai loro figli piccoli che gli elettrodomestici non sono giocattoli e che possono essere pericolosi. È altrettanto importante segnalare i potenziali pericoli a chiunque guardi i tuoi figli mentre non sei presente. Ricorda che i bambini piccoli sono in una fase di sviluppo che li rende particolarmente curiosi”, fa sapere il Consumer Reports.