Vai al contenuto

Lecce-Frosinone 2-1: decisivo Ramadani nel finale

Lecce-Frosinone 2-1: decisivo Ramadani nel finale

Termina con una vittoria per il Lecce (2-1) l’anticipo della sedicesima giornata di Serie A tra Lecce e Frosinone. Al vantaggio iniziale dei padroni di casa con Piccoli risponde il rigore di Kaio Jorge. Decide all’89’ una rete di Ramadani. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Spalletti: “Qualcuno non crede nell’Italia? Non ci interessa”

Leggi anche: Inter, Cuadrado out: spuntano i nomi di Tiago Djaló e Buchanan

Lecce Frosinone
Lameck Banda del Lecce contende il pallone a Caleb Okoli del Frosinone durante la partita di Serie A TIM tra US Lecce e Frosinone Calcio allo Stadio Via del Mare il 16 dicembre 2023 a Lecce, Italia. (Foto di Getty Images/Getty Images)

Termina con una vittoria per i padroni di casa l’anticipo della sedicesima giornata di Serie A tra Lecce e Frosinone: al Via del Mare finisce 2-1. I pugliesi di casa passano in vantaggio all’11: una papera di Turati regala il pallone a Banda dal rinvio. Lo zambiano entra in area e scarica per Piccoli che è bravo a segnare sul primo palo con il mancino nonostante il pressing di Romagnoli complice anche un altro mezzo disastro del portiere ex Sassuolo che non riesce a parare con le mani.

Al 18′ il Var toglie un rigore al Frosinone, ma lo assegna invece al minuto 31′: Monterisi arriva prima sul pallone e viene atterrato in area da Blin. Dal dischetto Kaio Jorge è freddissimo e al 33′ firma il pareggio. Quando ormai il dado sembrava tratto, ecco la sorpresa finale: con un potente tiro dalla distanza Ramadani buca Turati all’89’: il portiere protagonista ancora in negativo, con la palla che gli termina sotto le braccia complice anche una deviazione. Con questa vittoria il Lecce scavalca in classifica il Frosinone e si porta a quota 20 punti, a 8 lunghezze di vantaggio sull’Empoli terz’ultimo.

Lecce-Frosinone, il tabellino

LECCE-FROSINONE 2-1
RETI
: 11′ Piccoli (L), 33′ rig. Kaio Jorge (F), 89′ Ramadani (L)

LECCE (4-3-3): Falcone – Gendrey, Pongracic, Baschirotto, Gallo – Blin (75′ Kaba), Ramadani, Oudin (83′ Krstovic) – Strefezza (75′ Sansone), Piccoli (90+1′ Rafia), Banda. A disp. Brancolini, Samooja, Venuti, Berisha, Listkowski, Faticanti, Smajlovic, Touba. All. D’Aversa.

FROSINONE (4-3-3): Turati – Lirola, Okoli, Romagnoli, Oyono (14′ Monterisi) – Gelli (90′ Kvernadze), Barrenechea (90′ Cheddira), Brescianini – Soule, Kaio Jorge, Ibrahimovic (77′ Harroui). A disp. Frattali, Cerofolini, Baez, Lulic, Caso, Garritano, Bourabia, Vanzelli. All. Di Francesco.

ARBITRO: Luca Zufferli sez. Udine

AMMONITI: Okoli, Barrenechea (F), Blin (L), D’Aversa (all. L.). Rec. 5′ pt

Le parole di D’Aversa

Intervenuto nel post-partita, Roberto D’Aversa ha commentato con soddisfazione la vittoria in rimonta ottenuta dal suo Lecce contro il Frosinone. Le parole del tecnico giallorosso:

Era uno scontro diretto che non vale solo tre punti, giocavamo contro la sorpresa del campionato. I ragazzi stanno facendo un campionato straordinario, ci hanno creduto fino alla fine, è un risultato meritato per quello che abbiamo perso per strada. Se analizziamo le conclusioni in porta oggi è una vittoria meritata. Merito di tutti, di chi ha giocato e anche di chi non è entrato. Questi ragazzi stanno lavorando sin dal primo giorno di ritiro, la società ha lavorato bene in estate, insieme al Frosinone siamo la squadra più giovane del campionato, è un bel segnale di competenza da parte del club. La squadra non molla mai e ci crede fino alla fine, sta bene fisicamente“.

Argomenti