x

x

Vai al contenuto

Lazio-Milan finisce 0-1: gol decisivo di Okafor nel finale

Lazio-Milan finisce 0-1: gol decisivo di Okafor nel finale

Il Milan espugna lo stadio Olimpico di Roma dopo una partita combattuta e ricca di colpi di scena. Finale incandescente con rete decisiva di Okafor e ben tre espulsione sulla sponda biancoceleste. Polemiche anche nel dopo gara da parte dei giocatori laziali e di Claudio Lotito che chiede una riforma istituzionale e parla di sfavori arbitrali ai danni della propria squadra.

Lazio-Milan 0-1: Okafor regala la vittoria ai rossoneri

Il Milan ha sconfitto la Lazio per 1-0 nell’anticipo di Serie A giocato allo Stadio Olimpico di Roma. Il gol decisivo è stato segnato da Noah Okafor all’88’ dopo di batti e ribatti in area di rigore. La Lazio termina la sfida in 8 uomini a causa di tre espulsioni: Pellegrini, Marusic e Guendouzi. Il Milan continua la marcia verso la qualificazione in Champions League, aspettando il risultato della gara tra Atalanta e Bologna, mente Sarri rimane ancorata a quota 40 punti. Il tecnico biancoceleste lancia dal primo minuto Guendouzi, Vecino e Luis Alberto, con in avanti il tridente composto da Felipe Anderson, Castellanos, Zaccagni. In difesa il grande ex della gara Alessio Romagnoli. Per Pioli fiducia a Florenzi al posto di Calabria, Bennacer in regia al fianco di Adli, Leao e Pulisic a supporto dell’unica punta Giroud. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Le 10 papere più clamorose nella storia del calcio

Leggi anche: Lazio-Milan finisce in rissa, disastro Di Bello: tre espulsioni nei biancocelesti VIDEO

Rissa tra i giocatori di Lazio e Milan
Theo Hernandez minaccioso verso i giocatori biancocelesti (Photo by Claudio Pasquazi/Anadolu via Getty Images)

Momenti clou dello scontro tra Lazio e Milan

Al settimo minuto, la Lazio ha sfiorato il vantaggio con un colpo di testa di Vecino che è finito a pochi centimetri dal palo. Quattro minuti dopo, c’è stato un contatto tra Maignan e Castellanos, ma l’arbitro ha lasciato continuare tra le proteste veementi della panchina laziale. Al 15′, Giroud ha mancato di poco la porta di testa su cross di Florenzi. Sul finire di primo tempo Luis Alberto ha provato a calciare verso la porta, ma Maignan ha bloccato in due tempi. Ultima occasione per Pulisic il cui tiro viene respinto con i pugni in calcio d’angolo da Provedel.

La ripresa è iniziata con la Lazio che ha cercato di affondare, ma il Milan si è difeso bene ed è riuscito a creare diverse occasioni da gol. Al 45′, Leao ha sfiorato in scivolata un cross di Florenzi, mentre due minuti dopo lo stesso Florenzi ha servito Leao che ha calciato però alto sulla traversa. La squadra di Sarri soffre lungo le corsie laterali quando deve inseguire il portoghese e Theo oppure Pulisic.
Pellegrini ha ricevuto due cartellini gialli in rapida successione per fallo sull’americano, lasciando la Lazio in inferiorità numerica. Diverse proteste da parte della Lazio, perché Pellegrini ha fermato la corsa per permettere il soccorso ad un compagno a terra: nel frangente Pulisic gli ha rubato palla, costringendo il biancoceleste al secondo giallo. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leao dialoga con un compagno di squadra
Rafael Leao discute con i compagni su come giocare la palla in profondità (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Giroud ha colpito di testa in girata ma ha mandato alto sulla traversa al 55′. La partita si innervosisce e l’arbitro Di Bello perde il controllo dei cartellini. Viene ammonito prima Romagnoli e poi in sequenza Florenzi.
Zaccagni ha crossato con Immobile che ha colpito al volo ma ha bloccato Maignan, poi tocca a Provedel smanacciare un cross insidioso di Pulisic deviato da Romagnoli. Un gol del Milan è stato annullato per fuorigioco di Leao al 76′, ma è il preludio all’azione che ha deciso l’incontro. Il neoentrato Okafor infatti sfrutta una respinta corta di Provedel, sulla quale si fionda prima Giroud e poi lo stesso giocatore svizzero, abile a ribadire prontamente in rete nonostante la parata del portiere laziale. Finale convulso, con Marusic ammonito per proteste al 94′, mentre Leao e Pulisic hanno ricevuto cartellini gialli per fallo su un contropiede avversario. Guendouzi è stato espulso per reazione ad un fallo al 96′.

I prossimi appuntamenti di Lazio e Milan

Dopo la partita, la Lazio è scesa dall’ottava alla nona posizione in classifica, mentre il Milan è rimasto terzo.

Lazio

  • contro l’Udinese in casa l’11 marzo 2024
  • contro il Frosinone fuori casa il 16 marzo 2024
  • contro la Juventus in casa il 30 marzo 2024

Milan

  • contro l’Empoli in casa il 10 marzo 2024
  • contro il Verona fuori casa il 17 marzo 2024
  • contro la Fiorentina fuori casa il 30 marzo 2024

Tabellino della gara

Marcatori: 88’ Okafor.

LAZIO (4-3-3): Provedel; Marušić, Gila, Romagnoli, Pellegrini; Guendouzi, Vecino (dal 78’ Cataldi), L. Alberto (dal 60’ Hysaj); F. Anderson, Castellanos (dal 60’ Immobile), Zaccagni. A disp.: Mandas, Renzetti; Casale, Lazzari, Ruggeri; A. Anderson, Kamada, Isaksen, Pedro.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi (dal 64’ Calabria), Kjær (dal 81’ Thiaw), Gabbia (dal 81’ Tomori), Theo Hernández; Adli (dal 71’ Okafor), Bennacer (dal 64’ Reijnders); Pulisic, Loftus-Cheek, Leão; Giroud. A disp.: Mirante, Sportiello, Jiménez, Kalulu, Terracciano; Musah; Chukwueze. All.: Pioli.

Leggi anche: Le 5 case più lussuose dei calciatori: dai mega garage alle piscine in oro

Argomenti